Folingieri: “Mister Gattuso con astuzia tattica blocca la manovra nerazzurra a centrocampo”

0

 Ieri sera allo stadio San Siro di Milano è andata in scena l’andata di semifinale di Coppa Italia fra Inter e Napoli.

Gli azzurri, non brillanti, hanno giocato un calcio all’italiana e svolgendo una partita tatticamente perfetta.

Più volte in questi due mesi l’allenatore dei Partenopei, Gattuso ha ribadito e sottolineato l’importanza delle due fasi di gioco (possesso e non possesso). Ieri sera la compagine azzurra è riuscita a svolgere i dettami del proprio allenatore magistralmente, magari non brillando, portando a casa un risultato (0-1) importantissimo e storico (il Napoli non vinceva dal 1991 una semifinale di andata della Coppa Italia).

Una delle note positive nella serata milanese, è quella di aver ritrovato il centrocampista spagnolo Fabian Ruiz. Quest’ultimo, dopo una triangolazione con Di Lorenzo, con uno splendido sinistro ha insaccato il pallone alle spalle del portiere nerazzurro Padelli.

Ovviamente il Napoli, come affermato dall’allenatore Gattuso, per confermare queste prestazioni e migliorare la qualità del gioco, dovrà continuare a “pedalare” per dare continuità a questi risultati.

Per la partita di ieri sera, ai ragazzi della compagine azzurra, vanno fatti i complimenti anche in virtù del buon risultato che hanno portato a casa in vista della gara di ritorno, però ora è tempo di rimettersi subito a lavoro dato che domenica alle ore 18:00 ci sarà Cagliari – Napoli, una partita ostica e importantissima che il Napoli non può sbagliare se vuole nutrire ancora delle speranze per la zona Europa.

I tifosi si aspetteranno di vedere la stessa gara osservata ieri sera a San Siro, magari anche meglio, aspettandosi un Napoli più agguerrito, con la voglia di vincere e scongiurandosi di rivedere la gara, persa in casa con il Lecce, di domenica scorsa.

Luci a San Siro”, cantava Vecchioni, sperando che questa luce sia quella, definitiva, della rinascita del gioco e dei risultati per il Napoli calcio e l’accompagni da ieri sera fino al termine di questa, travagliata, stagione regalandogli anche qualche trofeo da dedicare ai milioni di tifosi sparsi in tutto il Mondo.

A Cura di Andrea Forlingieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.