Serie B: Il Livorno batte il Cosenza riaprendo il discorso salvezza!

Nell'altro match invece Foggia e Pescara pareggiano allo Zaccheria

0

Domenica 10 febbraio ore 15:00

Foggia-Pescara     1-1    Deli (F) 44′, Mancuso (P) rig. 67′

Livorno-Cosenza 2-0   Giannetti (L) 48′, Salzano (L) rig. 92′

Foggia-Pescara. I satanelli allo Zaccheria puntano alla vittoria per allungare sulle ultime della classe, mentre gli abruzzesi impegnati nella corsa la Serie A diretta cercano il colpaccio esterno in Puglia. Il primo brivido arriva al 9′ con la conclusione di Martinelli larga di poco sugli sviluppi di un corner, al 19′ il Foggia sfiora il vantaggio col destro al volo di Deli sul cross di Kragl ma la sfera esce di un soffio. I satanelli continuano a premere e al 32′ Busellato calcia dal cuore dell’area a botta sicura ma Scognamiglio salva sulla linea, nel finale arriva il meritato vantaggio rossonero col destro a giro di Deli che bacia la parte interna del palo ed entra in rete chiudendo il primo tempo sull’1-0 pugliese. Nella ripresa i foggiano sfiorano il bis col palo colpito da Iemmello con un destro al volo, col passare dei minuti il Pescara alza il baricentro e al 65′ l’arbitro comanda un calcio di rigore in favore degli abruzzesi. Prende la rincorsa dagli undici metri Mancuso che con un tiro centrale sigla l’1-1, al 79′ i pescaresi provano a colpire in contropiede con la rasoiata mancina id Monachello ma Leali blocca a terra. Nel finale nessuna delle due squadre riesce a segnare il goal vittoria così allo Zaccheria la sfida termina in parità.

Livorno-Cosenza. I toscani al Picchi proveranno ad abbandonare le ultime posizioni spinti dai propri tifosi, mentre i Lupi con 5 punti sulla zona play-out proveranno ad aumentare il distacco sulle dirette concorrenti. I calabresi sfiorano il vantaggio già al 4′ col tiro violentissimo di Sciaudone che si schianta contro la traversa, i Lupi continuano a premere e al 20′ Baez lavora bene un pallone sulla fascia e crossa per Tutino che di prima calcia a lato di un niente. I ritmi sono molto alti con entrambe le squadre alla ricerca del goal, nel finale un’occasione per parte col colpo di testa di poco alto di Bogdan e il missile di Bruccini largo di poco chiudono i primi 45 minuti sullo 0-0. Nel secondo tempo il Livorno sblocca il punteggio con l’incornata di Giannetti sul cross al bacio di Diamanti, al 65′ sugli sviluppi di un corner Tutino cerca l’eurogoal in rovesciata ma Mazzoni si oppone con la punta delle dita. Il Cosenza prova a rientrare in partita ma i toscani chiudono bene tutti gli spazi, nel finale il Livorno si guadagna un calcio di rigore che Salzano trasforma senza problemi per il definitivo 2-0 che chiude il match.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Brescia 42-Palermo 41-Benevento 36-Pescara 35-Lecce 34**-Spezia 34-Verona 32-Cittadella 30-Perugia 29-Salernitana 28-Cremonese 27-Ascoli 25*-Venezia 25-Cosenza 24-Livorno 20-Foggia(-6) 20-Crotone 18-Carpi 18-Padova 17

*RIPOSA + una gara da recuperare

** Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.