Copa del Rey: Il Barça cade contro il Levante, mentre il Siviglia vede i quarti!

I catalani perdono al CIutat di Valencia ma i giochi non sono ancora finiti

0

Giovedì 10 gennaio ore 19:30

Athletic Bilbao-Siviglia 1-3 Nolito (S) 6′, San Jose (A) 50′, A. Silva (S) 53′, Ben Yedder (S) 77′

Ore 20:30

Betis-Real Sociedad       0-0

Ore 21:30

Levante-Barcellona       2-1 Cabaco (L) 4′, Mayoral (L) 18′, Coutinho (B) rig. 86′

 

 

Athletic Bilbao-Siviglia. I baschi al San Mamés proveranno a reagire in Copa del Rey visto il pessimo campionato disputato fino ad ora, mentre gli andalusi cercano il colpaccio per indirizzare la gara di ritorno. Al primo affondo il Siviglia sblocca il punteggio col destro a giro di Nolito dopo il perfetto passaggio filtrante dell’ex Palermo Franco Vazquez al 6′, la replica basca arriva 3 minuti più tardi col tiro a botta sicura di Susaeta largo di un soffio. Al 23′ il Bilbao parte in contropiede con Capa ma appena entrato in area il tiro del giocatore rojiblanco viene fermato dall’ottimo intervento di Soriano, nel finale di tempo i padroni di casa cercano il pari ma al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 andaluso. Nel secondo tempo San Jose sigla l’1-1 di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Susaeta, il Siviglia non si scompone e al 53′ André Silva riporta in vantaggio gli ospiti dopo essere stato servito solo davanti al portiere. Gli andalusi dominano l’incontro e al 77′ arriva anche il tris col destro di Ben Yedder dal limite dell’area, nel finale non succede altro così il Siviglia chiude la sfida sul 3-1 con un piede e mezzo ai quarti di finale.

 

Betis-Real Sociedad. Gli andalusi tra le mura amiche proveranno a conquistare la vittoria per provare a far più strada possibile in Copa del Rey, mentre i baschi cercano lo sgambetto in vista del ritorno all’Anoeta. I biancoverdi provano a gestire la sfera sin dalle prime battute e al 7′ Lo Celso ci prova con un destro dal limite largo di pochissimo, al 13′ Oyarzabal replica per gli azublancos con un tiro dai 25 metri bloccato a terra da Robles. La gara è apertissima e al 27′ Sanabria di testa cerca l’angolino ma il tentativo del 9 di casa esce di poco, al 35′ Jon svetta più in alto di tutti ma il pallone sorvola di poco la traversa chiudendo i primi 45 minuti sullo 0-0. Nella seconda frazione al 54′ Joaquin ci prova con un tiro a giro largo di un niente a portiere battuto, la Real Sociedad replica al 68′ con Juanmi ma il tiro dalla lunetta dal giocatore basco viene respinto dall’ottimo Robles. Al 75′ Canales serve in profondità Loren Moròn ma il tiro del 16 andaluso viene disinnescato da Rulli, nel finale nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il punteggio così in vista del ritorno dell’Anoeta i giochi restano apertissimi.

 

Levante-Barcellona. I valenciani tra le mura amiche cercano l’impresa al cospetto dei campioni in carica, mentre i blaugrana per confermare il titoli conquistato la passata stagione cercano la vittoria per indirizzare la qualificazione. Passano appena 4 minuti e il match si sblocca col colpo di testa di Cabaco sugli sviluppi di un piazzato battuto da Rochina, il Barcellona non riesce a reagire e al 18′ Emmauel Boateng serve in profondità Borja Mayoral che raddoppia le marcature per i valenciani con un destro a incrociare nell’angolino. La replica blaugrana arriva al 21′ col destro di Malcom respinto da una super parata di Abarisketa, il Levante controlla il match senza rischiare più nulla così si va a riposo sul 2-0 in favore dei padroni di casa. Nella ripresa continua il forcing del Levante col tentativo di Mayoral al 54′ respinto da Cillessen con un gran colpo di reni, il Barça non riesce mai a rendersi pericoloso e al 64′ Morales entra in area e calcia verso l’incrocio ma la sfera termina alta di poco. Nel finale il direttore di gara assegna un rigore al Barça che Philippe Coutinho trasforma accorciando le distanze ma al triplice fischio il Levante si aggiudica la gara d’andata e in vista del ritorno al Camp Nou i giochi non sono ancora finiti.

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.