Serie A, 27a Giornata, Atalanta-Bologna 1-2: scatto Champions, Thiago Motta sbanca Bergamo e vede la qualificazione

0

Colpo Champions. Il Bologna di Thiago Motta vince in trasferta il big match per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, battendo per 2-1 l’Atalanta del Gasp allo Gewiss Stadium.

Factory della Comunicazione

La formazione felsinea vince ribaltando lo svantaggio iniziale ad opera di Lookman con le reti di Zirkzee e L. Ferguson, durante la seconda frazione.

Il Bologna tenta il primo allungo, blindando il 4° posto, lasciando l’Atalanta distante 5 punti, ora fuori dalla zona Champions che potrebbe essere insidiata da un nuovo avversario, ancora Campione d’Italia in carica.

PRIMO TEMPO – Eppure la prima frazione di gioco è tutto di marca orobica. Gasperini vede i suoi ragazzi sbloccare il risultato con Lookman che insacca dopo un’azione orchestrata da D. Zappacosta, favorito dal movimento del belga De Ketelaere. L’esterno conclude dalla distanza con un tiro potente deviato da Skorupski, non troppo lontano perchè la sfera viene raccolta dal nigeriano che porta in vantaggio la Dea. Per il nazionale delle Super Aquile, la rete segnata contro il Bologna, rappresenta la prima marcatura del 2024.

SECONDO TEMPO – Nel secondi 45 minuti, la partita cambia volto. Gli emiliani salgono in cattedra, ben organizzati dal maestro Thiago Motta; due reti nel giro di quattro minuti ribaltano l’esito finale dell’incontro. Prima il calcio di rigore, decretato dall’arbitro per un fallo in area di Koopmeiners su Saelamaekers e realizzato da Zirkzee,  spiazzando Carnesecchi. Poi il raddoppio dello scozzese: ancora il belga Saelamaekers avvia l’azione imbeccando Ndoye, che si vede respingere la conclusione. La palla viene raccolta da L. Ferguson che a volo batte per la seconda volta l’estremo difensore orobico. Piccola paura per la formazione bolognese: Joshua Zirkzee, lascia il campo per un problema alla coscia, venendo rilevato da Odgaard. Nei prossimi giorni lo staff medico rileverà le condizioni fisiche dell’olandese.

Per il Bologna è un colpo importante, la Champions è ormai più di un sogno; l’Atalanta è in fase calante da alcune giornate, i felsinei hanno acuito il momento negativo ma nulla è ancora perduto. Seppur dalle retrovie potrebbe aggiungersi un avversario in più alla corsa europea.

ATALANTA – BOLOGNA 1-2 (1-0)

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Scalvini (dal 21’ s.t. Miranchuk); Djimsiti, Kolasinac; Zappacosta (dal 17’ s.t. Holm), de Roon, Pasalic (dal 17’ s.t. Ederson), Ruggeri (dal 44’ s.t. Hien); Koopmeiners; Lookman, De Ketelaere (dal 21’ s.t. Scamacca). All.: Gasperini

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch 6 (Lucumì 1’ st), Beukema, Calafiori, Kristiansen 5,5; Fabbian (Urbanski 11’ st), Freuler; Orsolini (Saelemaekers 1’ st), Ferguson, Ndoye (dal 42’ s.t. Aebischer); Zirkzee (dal 36’ s.t. Odgaard). All.: Thiago Motta

ARBITROLa Penna di Roma 1

Marcatori: 28’ p.t. Lookman, 12’ s.t. Zirkzee, 16’ st Ferguson

AMMONITI: Porsch, Koopmeiners, Holm, Ederson

 

A cura di Domenico Rusciano

 

 

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.