Nazionale Calcio Femminile: Italia/Svizzera, una gara decisiva. Le azzurre si allenano-La gara in TV, tutti i dettagli

Gravina: “La squadra dimostra orgoglio e determinazione

0

Martedì a Parma (ore 19, Rai Sport) l’Italia potrebbe centrare il secondo posto nel girone di Nations League. Catena e Giacinti: “Vi aspettiamo al Tardini”. Anche il Museo del Calcio fa tappa nella città ducale con l’esposizione ‘Sfumature di azzurro’

Factory della Comunicazione

Le Azzurre si preparano al match decisivo con la Svizzera. Gravina: “La squadra dimostra orgoglio e determinazione”

Dopo aver conquistato i tre punti in casa della Spagna campione del mondo, un successo che mancava da 21 anni, la Nazionale Femminile vuole completare l’opera per festeggiare insieme ai tifosi il secondo posto nel Gruppo 4 di Nations League. Per riuscirci e dare seguito all’impresa di Pontevedra, nell’ultima gara del girone in programma martedì (ore 19, diretta su Rai Sport) allo stadio ‘Ennio Tardini’ di Parma, l’Italia dovrà battere la Svizzera e sperare che la Svezia non vinca a Malaga contro le Furie Rosse. Ma in caso di sconfitta delle scandinave, l’obiettivo verrebbe centrato anche con un pareggio.

Terminare il cammino nella competizione dietro alle iberiche, che hanno già conquistato il pass per le Finals (che mettono in palio anche la qualificazione per i Giochi Olimpici di Parigi 2024), consentirebbe alle Azzurre di rimanere nella Lega A, evitando lo spareggio e garantendosi così una miglior posizione in vista del sorteggio del girone di qualificazione ad EURO 2025.

Ma il giudizio sull’operato della squadra va oltre il risultato con le elvetiche, già matematicamente retrocesse in Lega B, dato che questo gruppo – a suon di grandi prestazioni – ha già conquistato i cuori degli italiani. “Il grande lavoro di Andrea Soncin sta facendo riscoprire il senso di appartenenza verso questa maglia – ha dichiarato il presidente della FIGC Gabriele Gravina – il Ct sta ottenendo grandissimi risultati, faccio i complimenti a lui e a tutto lo staff. È stata una ricostruzione rapida e, come successo per la Nazionale maschile, anche in questo caso l’azzurro ha trionfato. Le ragazze si sono riunite, dimostrando orgoglio e determinazione nell’affrontare un girone difficilissimo dove sono presenti le prime due selezioni del ranking FIFA”.

Per lo sprint finale, negli ultimi 90’ del 2023 l’Italia spera di poter contare sul sostegno dei propri tifosi, con i biglietti che potranno essere acquistati nelle agenzie Vivaticket e sui siti figc.vivaticket.it e vivaticket.com fino all’inizio dell’incontro. “Vi aspettiamo al Tardini per centrare l’obiettivo tutti insieme”, questa la richiesta di Michela Catena e Valentina Giacinti, che con le compagne proseguono la preparazione nel quartier generale di Coverciano. L’attaccante della Fiorentina, dopo aver saltato il match d’andata per infortunio, venerdì sera si è tolta una grande soddisfazione, entrando nella ripresa al posto di Dragoni per mantenere alto il tasso di imprevedibilità e fantasia dell’undici azzurro e assestare il colpo da ko alle avversarie. “È stata una serata ricca di emozioni – ha sottolineato la 23enne, alla sua terza presenza in Nazionale – abbiamo voluto fortemente la vittoria, non è stato affatto semplice ma credo che si sia vista la forza del gruppo e la volontà di non mollare nessun pallone”.

Catena, che anche in ritiro riesce a dedicare del tempo allo studio, dato che a breve si laureerà in Comunicazione, si è ripresa l’azzurro dopo l’esclusione al Mondiale (“non l’ho considerata una bocciatura, ma uno stimolo in più per cercare di fare sempre meglio”) e non vuole certo fermarsi sul più bello. “Affronteremo la Svizzera con una spinta in più e con la voglia di compiere un’altra impresa – ha concluso la numero 10 – ognuna di noi è pronta a dare il proprio contributo. Il segreto di questa squadra è che ci sentiamo tutte partecipi e riusciamo a lavorare dando il massimo in ogni allenamento”.

Anche Giacinti vuole regalarsi un’altra notte magica e, dopo aver segnato due reti di fila contro Svezia e Spagna, punta a ripetersi anche con la Svizzera. “Due giorni fa siamo riuscite a mettere in campo tutto il nostro cuore, che ci ha dato quel qualcosa in più per riuscire a portare a casa uno storico successo – ha evidenziato ai microfoni Rai la giallorossa, che ha raggiunto i 25 centri in azzurro – nell’abbraccio finale erano racchiuse la nostra fragilità e la nostra forza. Abbiamo ricevuto tante critiche dopo il Mondiale, ma volevamo far ricredere la gente e dare una grande gioia a chi ci ha sempre sostenuto. Il nostro obiettivo è solo uno: portare in alto l’Italia. E ora vogliamo andare a prenderci il secondo posto”.

 

‘Sfumature di azzurro’ – A Parma, oltre alle Azzurre, ci sarà anche la mostra itinerante del Museo del Calcio, allestita presso il Laboratorio Aperto del Complesso di San Paolo (Vicolo delle Asse 5). ‘Sfumature di azzurro’ – questo il nome dell’esposizione che porta in giro per l’Italia i cimeli, solitamente presenti a Coverciano, che raccontano la nostra storia calcistica – sarà infatti nella città ducale fino a martedì 5 dicembre. L’ingresso sarà libero e si potrà visitare la mostra – che ha aperto sabato – lunedì 4 dicembre dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19; il giorno della partita l’esposizione sarà aperta solo la mattina, dalle ore 9 alle ore 13.

L’elenco delle convocate

Portieri: Roberta Aprile (Juventus), Rachele Baldi (Fiorentina), Laura Giuliani (Milan), Katja Schroffenegger (Fiorentina);

Difensori: Valentina Bergamaschi (Milan), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Roma), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (Roma), Benedetta Orsi (Sassuolo), Cecilia Salvai (Juventus), Alice Tortelli (Fiorentina);

Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Giulia Dragoni (Barcellona), Aurora Galli (Everton), Manuela Giugliano (Roma), Giada Greggi (Roma), Emma Severini (Fiorentina);

Attaccanti: Chiara Beccari (Sassuolo), Agnese Bonfantini (Inter), Michela Cambiaghi (Inter), Sofia Cantore (Juventus), Michela Catena (Fiorentina), Benedetta Glionna (Roma), Valentina Giacinti (Roma), Martina Piemonte (Everton), Annamaria Serturini (Roma).

Il programma

Lunedì 4 dicembre
Ore 10.30 Allenamento a Coverciano
Ore 17.30 Walk around stadio Ennio Tardini di Parma
Ore 17.45 Conferenza stampa Ct + giocatrice stadio Ennio Tardini di Parma

Martedì 5 dicembre
Ore 19.00 Gara ITALIA-Svizzera (diretta su Rai Sport)
A seguire scioglimento della delegazione

UEFA WOMEN’S NATIONS LEAGUE – LEGA A, GRUPPO 4

Martedì 5 dicembre
Ore 19 ITALIA-Svizzera
Ore 19 Spagna-Svezia

Classifica (dopo la quinta giornata): Spagna 12, Svezia 7, ITALIA 7, Svizzera 3

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.