Le formazioni di Napoli e Inter. Osimhen urlo Champions. Gattuso punta sul nigeriano

0

L’orgoglio è la benzina che alimenta la macchina, ma non dite mai a Gattuso che lui gioca il ruolo del benzinaio. Perché lui non trascina il gruppo, lui si sente parte del gruppo. Ci sta dentro, vive nell’ambiente, per certi versi è ancora un calciatore. «Tutti assieme siamo riusciti a risalire e arrivare fino a qui», dice. Non c’è mai enfasi nelle sue parole e Ringhio non cambia registro nelle ore che avvicinano alla gara con l’Inter che nel 2021 ha perso solamente una volta con la Sampdoria il 6 gennaio ed è reduce da 11 vittorie consecutive. Ha fatto le sue scelte anche se un piccolo, piccolissimo dubbio riguarda la condizione di Zielinski: ieri si è allenato per tutto il tempo e il fastidio che ha accusato subito dopo la gara con la Sampdoria è sparito. Dovesse insorgere nuovamente in queste ore, Gattuso cambierà. Ma nel frattempo ha deciso: a restare fuori tra i magnifici 4 (Lozano è squalificato) sarà Dries Mertens. Il belga partirà dalla panchina e in avanti toccherà a Victor Osimhen, con il polacco vertice alto del centrocampo a tre. Insomma, il dado è tratto e il Napoli che va all’assalto dell’Inter di Conte si affida sulla sinistra a Mario Rui (fuori Hysaj) mentre a far coppia con Koulibaly ci sarà Manolas. Insomma, Ringhio si affida al nigeriano, per la seconda volta consecutiva titolare. P. Taormina (Il Mattino)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.