La gara del Napoli contro il Benevento al microscopio

0

Il Napoli ha espugnato il Vigorito di Benevento grazie alle reti di Lorenzo Insigne e Petagna, mentre per i sanniti Roberto Insigne aveva portato momentaneamente in vantaggio i giallorossi. Ai numeri dell’incontro bisogna aggiungere anche tre legni colpiti da Lozano (incrocio dopo una deviazione di Caldirola) e Manolas (traversa di testa sugli sviluppi di un corner) e quello di Politano nel recupero (incrocio anche per l’ex Inter). Ad ogni modo i ragazzi di Gattuso hanno legittimato la vittoria col doppio dei tiri in porta degli avversari (16 contro 8) e una collezione infinita di calci d’angolo (al fischio finale saranno 15 i tiri dalla bandierina per gli azzurri contro i 4 dei sanniti). Inoltre un possesso palla del 66% contro il 34% beneventano è la dimostrazione plastica del match. Azzurri in possesso palla alla ricerca del varco giusto e giallorossi pronti a colpire con le ripartenze.

Capitolo a parte il derby nel derby, non solo quello campano tra Napoli e Benevento ma anche quello della famiglia Insigne: Lorenzo contro Roberto. Il capitano azzurro vince entrambi i derby col 2-1 (suo il momentaneo pareggio dopo il vantaggio sannita proprio del fratello). Ma anche il confronto con Roberto. Al triplice fischio Lorenzo ha chiuso il match con ben 7 tiri (3 in porta di cui un goal). Oltre alla rete annullata, giustamente dal VAR.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.