Serie A – Roma-Benevento: Pokerissimo di Dzeko e compagni

0

Roma-Benevento 5-2 Caprari (B) 5′, Pedro (R) 32′, Dzeko (R) 35′ 78′, Ladapadula (B) 55′, Veretout (R) rig. 69′, Peres (R) 90′

ROMA (3-4-2-1): Mirante, Mancini, Cristante, Ibanez (Kumbulla 78′), Santon (Peres 73′), Pellegrini, Veretout (Villar del Fraile 73′), Spinazzola, Pedro (Perez 78′), Mkhitaryan, Dzeko (Mayoral 84′). A disposizione: Lopez, Boer, Darboe, Fazio, Jesus, Kumbulla, Mayoral, Peres, Perez, Villar del Fraile, Zalewski. Allenatore: Fonseca.

 

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò, Letizia, Glik, Caldirola, Foulon (Maggio 86′), Ionita, Schiattarella (Hetemaj 82′), Dabo (Improta 76′), Iago Falque (Insigne 46′), Caprari, Lapadula (Sau 82′). A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Basit, Di Serio, Hetemaj, Improta, Insigne, Maggio, Pastina, Sau, Tello, Tuia. Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Ayroldi.

Ammoniti: Caprari (B) 33′, Ibanez (R) 33′, Veretout (R) 54′, Santon (R) 65′, Foulon (B) 83′.

Note: recupero p.t. 5′, recupero s.t. 4′.

 

Primo tempo. La sfida si sblocca al 5′ col tiro di Caprari dal limite che si insacca nell’angolino dopo una leggera deviazione di Ibanez, al 12′ Pellegrini riceve palla nell’area piccola e colpisce di testa sfiorando il palo. Al 23′ Lapadula ruba palla a Ibanez e dall’interno dell’area calcia sul fondo non di molto, passano 4 minuti e la o chiede un calcio di rigore per un tocco sospetto col braccio in area ma dopo un consulto col VAR si continua a giocare. Al 32′ arriva il pareggio capitolino col diagonale mancino di Pedro dal centro dell’area dopo l’assist di Pellegrini, passano 3 minuti e i giallorossi si portano in vantaggio col piatto destro di Dzeko dopo l’imbucata di Mkhitaryan. Nel finale di tempo Mkhitaryan firma il tris romanista ma la rete viene annullata dal VAR così al duplice fischio si va a riposo sul 2-1 giallorosso.

Secondo tempo. Nella ripresa l’arbitro assegna un calcio di rigore al Benevento per un fallo di Veretout su Lapadula. Dal dischetto parte proprio l’ex Milan che si lascia prima fermare da Mirante ma poi segna sulla ribattuta. Al 62′ Lapadula si libera al tiro cercando la doppietta ma Mirante blocca la sfera, passano 3 minuti e l’arbitro assegna un penalty anche alla Roma per un fallo di Montipò su Pedro. Prende la rincorsa Veretout che spiazza il portiere per il nuovo vantaggio romanista, al 75′ Dzeko riceve palla nell’area piccola e calcia ma Montipò sventa la minaccia. Sul capovolgimento di fronte Ionita entra in area e calcia sfiorando il palo. Al 78′ Mkhitaryan parte in contropiede e serve Dzeko che firma il poker. Nel finale arriva il pokerissimo romanista col tiro dal limite di Bruno Peres per il definitivo 5-2.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre non ancora scese in campo

Milan 12-Sassuolo 10-Atalanta 9-Napoli 8-Juventus 8-Inter 7-Roma 7-Verona 6-Benevento 6*-Sampdoria 6-Lazio 4-Fiorentina 4-Spezia 4*-Cagliari 4-Genoa 3*-Udinese 3-Bologna 3-Parma 3-Crotone 1-Torino 0*

*Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.