Champions League al 45′- Messi Show, mentre il Bayern amministra

0
LA SFIDA DELL’ALLIANZ ARENA

Bayern Monaco-Chelsea 2-1 Lewandowski (B) rig. 10′, Perisic (B) 24′, Abraham (C) 44′

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer, Kimmich, Boateng, Alaba, Davies, Goretzka, Alcantara, Gnabry, Muller, Perisic, Lewandowski. A disposizione: Hoffmann, Ulreich, Arrey-Mbi, Coutinho, Cuisance, Hernandez, Martinez, Musiala, Odriozola, Sule, Tillman, Tolisso. Allenatore: Flick.

CHELSEA (4-3-3): Caballero, James, Christensen, Zouma, Emerson, Barkley, Kante, Kovacic, Hudson-Odoi, Mount, Abraham. A disposizione: Arrizabalaga, Cumming, Bate, Batshuayi, Broja, Giroud, Lawrence, Maatsen, Rudiger, Simeu, Tomori. Allenatore: Lampard.

Arbitro: Hategan.

Ammoniti: Caballero (C) 8′, Emerson (C) 43′.

Note: recupero p.t. 2′.

Primo tempo. I bavaresi sbloccano il punteggio al minuto 10 col calcio di rigore trasformato da Robert Lewandowski, il Bayern continua ad attaccare e al 24′ Perisic servito da Lewandowski insacca nell’angolino per il raddoppio tedesco. Passano 4 minuti e gli inglesi accorciano le distanze con un missile dai 20 metri di Hudson-Odoi ma la rete viene annullata per offside, nel finale di tmepo il Chelsea accorcia le distanze col tap-in di Abraham che chiude il primo tempo sul 2-1 bavarese.

LA SFIDA DEL CAMP NOU

Barcellona-Napoli 3-1 Lenglet (B) 10′, Messi (B) 23′, L. Suarez (B) rig. Rig. 45’+1′, Insigne (N) 45’+5′

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen, Semedo, Pique, Lenglet, Jordi Alba, Sergi Roberto, Rakitic, De Jong, Griezmann, Suarez, Messi. A disposizione: Neto, Pena, Araujo, De La Fuente, Ansu Fati, Junior Firpo, Minguezza, Jandro, Puig, Reis, Manchu Ramon. Allenatore: Setien.

NAPOLI (4-3-3): Ospina, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz, Demme, Zielinski, Callejon, Insigne, Mertens. A disposizione: Meret, Karnezis, Allan, Elmas, Hysaj, Llorente, Lobotka, Lozano, Luperto, Maksimovic, Milik, Politano. Allenatore: Gattuso.

Arbitro: Cakir.

Ammoniti: Nessuno. 

Note: recupero p.t. 7′.

Primo tempo. Prima occasione al 2′ con Mertens che colpisce il palo esterno dopo aver ricevuto palla in area da Insigne, al 10′ i catalani sbloccano il punteggio col colpo di testa di Lenglet sugli sviluppi si un calcio d’angolo. Al 23′ arriva il raddoppio blaugrana con una magia di Leo Messi che supera in velocità 3 avversari e poi in area in mezzo ad altri 2 calcia a giro col mancino segnando una rete meravigliosa, al 30′ arriva il tris catalano con la doppietta di Messi che controlla la sfera di petto in area supera Mario Rui e insacca ma la rete viene annullata per un tocco di mano della pulce. Nel finale di tempo Messi subisce un fallo in area da Koulibaly così Cakir assegna un penalty ai blaugrana che Suarez trasforma per il 3-0. Nel recupero Cakir assegna un rigore anche al Napoli che Lorenzo Insigne trasforma chiudendo i primi 45 minuti sul 3-1 barcelonista.

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.