Liga – Risultati e Verdetti: Real Campione e Messi Re dei bomber

0

Ore 17:00

Alavés-Barcellona                     0-5 Fati (B) 24′, Messi (B) 34′ 75′, L. Suarez (B) 44′, Semedo (B) 57′

Ore 18:30

Valladolid-Betis                         2-0 Guardiola (V) 45’+1′, Unal (V) 63′

Villarreal-Eibar                         4-0 Anguissa (V) 71′, Moreno (V) 86′ 89′, Gomez (V) 94′

21:00

Atletico Madrid-Real Sociedad 1-1 Koke (A) 30′, Januzaj (R) 87′

Espanyol-Celta Vigo                  0-0

Granada-Athletic Bilbao          4-0 Soldado (G) 29′, Puertas (G) 55′, Fernandez (G) 67′, Montoro (G) 93′

Leganés-Real Madrid               2-2 Ramos (R) 9′, Gil (L) 45’+1′, Asensio (R) 52′, Assalé (L) 78′

Levante-Getafe                         1-0 Coke (L) 99′

Osasuna-Mallorca                    2-2 A. Loez (O) 21′, Agbenyenu (M) 45’+1′, Budimir (M) 65′, Perez (O) 68′,

Siviglia-Valencia                       1-0 Reguilon (S) 55′

 

Alavés-Barcellona. Al 3′ Puig lascia partire una sassata da fuori area col destro centrando la traversa, al 24′ Ansu Fati sblocca il punteggio con un destro nell’angolino dal centro dell’area. Al 34′ Leo Messi sfrutta un batti e ribatti in area e lascia partire una rasoiata che vale il 2-0 culé, nel finale di tempo Luis Suarez di testa firma il tris su assist di Jordi Alba chiudendo i primi 45 minuti sul 3-0. Nella ripresa Puig cerca e trova Semedo che deve solo appoggiare in rete per il poker barcelonista, al 75′ arriva il pokerissimo ospite con la doppietta di Messi che ipoteca il titolo di capocannoniere raggiungendo quota 25 reti per il definitivo 5-0 blaugrana.

 

Valladolid-Betis. La prima occasione arriva al 16′ col tiro a giro di Tello a alto di un soffio, al 35′ Fekir cerca gloria personale ma il suo tiro da fuori sorvola di poco la traversa. Nel finale di tempo Sergio Guardiola sblocca il punteggio con un preciso colpo di testa così si va a riposo sull’1-0 per il Valladolid. Nella seconda frazione Plano riceve palla in area e insacca nell’angolino con una precisa rasoiata per il raddoppio dei padroni di casa, col passare dei minuti la reazione del Betis non arriva così al triplice fischio il Valladolid conquista la vittoria.

 

Villarreal-Eibar. Dopo un’iniziale fase di studio la prima occasione arriva al 21′ col siluro dalla distanza di Charles sul quale Fernandez si supera in volo, i ritmi non sono altissimi così col passare dei minuti non arrivano occasioni chiudendo il primo tempo senza reti. Nella ripresa Anguissa sblocca il punteggio con un precisa rasoiata servito solo davanti al portiere, nel finale Submarino Amarillo scatenato con la doppietta di Gerard Moreno con due precise rasoiate e il definitivo poker firmato Moi Gomez con un altro tiro a fil di palo.

 

Atletico Madrid-Real Sociedad. Primo brivido al 17′ col missile di Monreal respinto in tuffo dall’ottimo Oblak, al 30′ si sblocca il match col destro vincente di Koke che si insacca sotto la traversa. Nel finale di tempo non arriva la reazione ospite così al duplice fischio squadre a riposo con i madrileni in vantaggio. Nella ripresa Monreal cerca il pareggio col mancino ma la sfera manca lo specchio non di molto, al 75′ Carrasco si accentra e calcia a giro col destro ma la sfera termina larga non di molto. Nel finale la Real Sociedad riesce a pareggiare il match col mancino di Januzaj per il definitivo 1-1.

 

Espanyol-Celta Vigo. Dopo un’iniziale fase di studio la prima opportunità arriva al 21′ col tiro a giro di Wu Lei a lato di un soffio, col passare dei minuti la squadra di casa alzano il ritmo alla ricerca del goal e nel finale Embarba sblocca il match ma la rete viene annullata dal VAR così al duplice fischio si va a riposo a reti inviolate. Nella seconda frazione Melamed cerca il goal da fuori area ma Villar si distende e blocca, al 73′ Sisto carica il destro e conclude a giro mancando il bersaglio. Nel finale nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il punteggio così al triplice fischio la sfida termina senza reti.

 

Granada-Athletic Bilbao. I padroni di casa alzano il ritmo sin dalle prime battute mentre gli ospiti provano a colpire in ripartenza. Al 29′ si sblocca il match col destro da fuori area di Roberto Soldado che si insacca nell’angolino. Nel finale di tempo non arriva la reazione del Bilbao così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 del Granada. Nella seconda frazione arriva il raddoppio dei padroni di casa col preciso tiro nell’angolino di Puertas a seguito di un contropiede. Al 67′ Carlos Fernandez col destro firma il tris per il Granada sfruttando l’assist di Puertas. Nel finale Montoro col destro cala il poker per la formazione di casa che chiude la sfida sul definitivo 4-0.

 

Leganés-Real Madrid. I campioni di Spagna sbloccano il punteggio al 9′ col preciso colpo di testa di capitan Sergio Ramos sul cross di Isco. Al 18′ Benzema cerca il goal ma il destro del 9 francese termina a lato di pochissimo. Col passare dei minuti i pepineros cercano la reazione e al 38′ Amadou calcia col mancino a lato non di molto, nel finale di tempo arriva il pareggio del Leganés firmato Gil con un mancino a fil di palo che chiude i primi 45 minuti sull’1-1. Nella ripresa le merengues si riportano in vantaggio con la bellissima rasoiata di Asensio per il 2-1 blanco. Al 78′ arriva il pareggio pepinero col mancino di Assalé che riceve da Jonathan Silva e insacca per il definitivo 2-2.

 

Levante-Getafe. Primo pericolo al 18′ col destro da fuori di Morales a lato di poco, al 27′ Angel Rodriguez ci prova col destro dall’interno dell’area ma la sfera sorvola di poco la traversa. Al 33′ Rodriguez sblocca il punteggio ma la rete viene annullata dal VAR, al 39′ arriva il vantaggio del Levante con la precisa rasoiata di Roger Marti ma la marcatura viene annullata dal VAR così al duplice fischio si va a riposo sullo 0-0. Nella seconda frazione Rodriguez riesce nuovamente a segnare ma anche questa volta il VAR gli nega la gioia del goal, al 65′ Maksimovic ci prova di testa ma Vegas si supera in volo. All’81’ Mayoral ci prova col destro dal cuore dell’area ma Soria blocca. Nel recupero arriva la rete di Coke che regala la vittoria al Levante all’ultimo respiro per il definitivo 1-0.

 

Osasuna-Mallorca. Dopo una prima fase di studio dell’incontro la prima emozione arriva al minuto 21 con la rete dei padroni di casa firmata Adrian Lopez, che con un preciso destro insacca a fil di palo sfruttando l’assist di Roberto Torres. Nel finale di tempo arriva il pareggio del Mallorca con la rasoiata di Agbenyenu che chiude la prima frazione in parità. Nel secondo tempo gli ospiti si portano in vantaggio col colpo di testa di Budimir sul cross di Campos. Al 68′ però arriva il pareggio dell’Osasuna col mancino di Inigo Perez da fuori area. All’85’ Kubo cerca il vantaggio ospite ma Martinez si distende e respinge. Nel recupero Arnaiz col destro dal centro dell’area sigla il 3-2 per l’Osasuna ma il VAR annulla la rete così la sfida termina 2-2.

 

Siviglia-Valencia. Primo brivido al 6′ con missile di Munir a lato di non molto. Al 25′ Oliver Torres cerca gloria personale col destro ma Domenech respinge in tuffo. Al 39′ Parejo dai 25 metri calcia col destro verso l’angolino mancando il bersaglio non di molto così al duplice fischio squadre a riposo senza reti. Nella ripresa i siviglisti sbloccano il match col destro vincente di Reguilon che si insacca sotto la traversa. Al 75′ Parejo carica il destro da fuori area cercando l’angolino ma la sfera si spegne sul fondo. Nel finale il Valencia non riesce a pareggiare l’incotnro così al triplice fischio il Siviglia si aggiudica la sfida.

 

Classifica

Real Madrid 87-Barcellona 82-Atletico Madrid 70-Siviglia 70-Villarreal 60-Real Sociedad 56-Granada 56-Getafe 54-Valencia 53-Osasuna 52-Athletic Bilbao 51-Levante 49-Valladolid 42-Eibar 42-Betis 41-Alavés 39-Celta Vigo 37-Leganés 36-Mallorca 33-Espanyol 25

VERDETTI

CAMPIONE                      Real Madrid.

CHAMPIONS LEAGUE Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid, Siviglia.

EUROPA LEAGUE         Villarreal, Real Sociedad, Granada (preliminari se vince la Copa del Rey la Real Sociedad contro l’Athletic Bilbao, altrimenti andrà il Bilbao).

RETROCESSIONI           Espanyol, Mallorca, Leganés.

CAPOCANNONIERE      Messi (Barcellona) 25 goal.

ASSIST-MAN                    Messi (Barcellona) 21 assist.

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.