SERIE A, Lazio-Milan: 0-3 finale, la squadra di Inzaghi a -7 dalla Juventus

I rossoneri han giocato una gran partita all’Olimpico. Milan momentaneamente sesto

0

Primo tempo. 15′, Jony centra rasoterra dalla sinistra. Si avventano insieme, all’altezza del primo palo, sia Correa che Milinkovic. Nessuno impatta il pallone e l’azione sfuma. 23′ gol del Milan. Lungo fraseggio. Ibra trova Calhanoglu, lateralmente, a ridosso dell’area di rigore. Questi converge verso il centro e tira. Una leggera deviazione di Patric, rende la parabola un “cucchiaio” veloce. Che scavalca Strakosha. 33′, raddoppio del Milan. Su cross di Saelemaekers, Radu, girandosi di spalle, tocca il pallone con la mano “di richiamo”. Per Calvarese è rigore. Molto discutibile. Ibra calcia rasoterra, ma non angolato. Strakosha intuisce. Para con la prima mano. Ma il pallone gli carambola alle spalle e, con i piedi, lo spinge involontariamente oltre la linea di porta. 46′, combinazione Lazio. Luis Alberto tira di prima, dal limite, ma la palla finisce fuori. Tanto Milan. Poca Lazio.

Nel secondo tempo imperversano ancora i rossoneri. 59′, terzo gol del Milan. Bonaventura, con un grande gesto tecnico, serve Rebic. Che si trova a tu per tu con Strakosha. E, con un piattone preciso, lo supera. 69′, travolgente incursione di Theo Hernandez. Chiede il triangolo a Rebic, che lo mette davanti a Strakosha. Che devia la conclusione, con la punta del piede sinistro. 81′, ancora l’incontenibile Theo Hernandez. Ancora a tu per tu con Strakosha. Stavolta, il rigore in movimento finisce poco fuori, accanto al palo. 87′, la Lazio non si arrende. Cataldi, poco dentro l’area, decentrato a sinistra, prova il tiro a giro. Ma scivola al momento del tiro. E la sua conclusione finisce larga, oltre il palo lungo. In mischia, Parolo appoggia all’indietro per Vavro. Ma quest’ultima conclusione va oltre la traversa. Lazio frastornata e falcidiata dalle assenze. Costretta a rinunciare anche a Milinkovic a gara in corso. Ora la squadra di Inzaghi è a -7 dalla Juve. Milan momentaneamente sesto.

MILAN (4-4-1-1): Donnarumma; Conti (71′ Calabria), Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Saelemaekers, Kessié (86′ Biglia), Bennacer, Calhanoglu (37′ Paquetà); Bonaventura (71′ Krunic); Ibrahimovic (46′ Rebic). All. Pioli

Marcatori: 23′ Calhanoglu, 34′ rig. Ibrahimovic, 59′ Rebic

Ammoniti: Lukaku (L), Paquetà (M)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.