RIVIVI IL LIVE di Manolas: “Adesso abbiamo capito quanto è bella la vita”

0

13:23 – Termina l’intervista di Manoals. 

13:22 – Appello ai tifosi! “Dobbiamo avere pazienza, ci sono ancora dei contagi l’importante è stare a casa per il bene di tutti e tornare a vivere la nostra vita. Adesso abbiamo capito quanto bella era. Perché solo quando perdi una cosa che inizi ad apprezzarla”. 

13:21 – Situazione in Grecia? “Molto molto migliore dell’Italia, meno morti, meno contagi, certo con meno tamponi. Ma le cose sembrano essere migliori”.

13:20 – Avrete ancora più fame al rientro? “Certo. Siamo dietro in campionato e dobbiamo recuperare in classifica. Dopo una prima parte dove abbiamo fatto male stiamo provando a recuperare”.

13:19 – Come giudichi la tua prima stagione al Napoli, avevi un idolo da piccolo? “Non mi piace giudicare me stesso, come idolo avevo mio zio che era il capitano dell’AEK Atene”.

13:18 – Coppa Italia obiettivo stagionale? Un titolo è sempre un titolo. La mentalità vincente si costruisce così, ogni vittoria da fiducia e autostima. Puoi lavorare meglio e dare sempre di più”.

13:15 – 4-3-3 modulo perfetto per voi? “Non possiamo criticare Ancelotti che ha vinto tutto in carriera, posso solo spendere belle parole per l’allenatore e la persona. Poi il modulo è quello che ha usato maggiormente negli ultimi anni con Sarri e i giocatori lo conoscono di più. Per me conto una squadra piccola il modulo non cambia molto, il Napoli ha sempre più qualità quindi a volte il modulo è un alibi. Dobbiamo anche guardare i nostri errori, i giocatori che non erano in forma. Dagli errori si impara, anche il mister nelle prime 3-4 partite abbiamo iniziato a capire la sua filosofia”.

13:14 – Barça? Lo hai già eliminato una volta, ci credi ancora? “Come abbiamo visto all’andata il Napoli non è mancato in nulla. Abbiamo preso goal al primo tiro in porta, mentre noi abbiamo sbagliato 2-3 reti. Io ci credo, può succedere di tutto. Il Barcellona è tra le migliori d’Europa, rispetto per tutti ma paura per nessuno”.

13:13 – “Koulibaly è arrivato in estate una settimana prima dell’inizio del campionato. C’è anche Luperto che si impegna molto, è l’ultimo a mollare, posso solo che fargli i complimenti”.

13:12 – Koulibaly neo acquisto? “Lo vedevo anche quando non ero a Napoli, è straordinario anche con Sarri e Ancelotti. Sono stato sfortunato perché abbiamo giocato molto poco insieme. Era difficile trovare un’intesa visto che abbiamo giocato poco insieme”.

13:11 – Sei il leader? “Non c’è un solo leader, dobbiamo esserlo tutti. Non solo Insigne perché è il capitano, o Koulibaly perché vale sul mercato di più”.

13:10 – Rapporto con Gattuso, che feeling è scattato? Abbiamo un rapporto bellissimo. Quando c’è bisogno di minacciare qualcuno in allenamento sono il primo, lui è uno che pretende il massimo dai giocatori. Non lo conoscevo prima, ma vedendo il Milan ha fatto miracoli”.

13:09 – “Sento spesso il mister, abbiamo un rapporto speciale. Siamo caratterialmente simili, mi chiama spesso e mi dice che devo continuare a lavorare. Mi sostiene dandomi molta forza”.

13:07 – Ultime 9 partite: 7 vittorie un pareggio (Barcellona) e una sconfitta (Lecce), la strada era quella giusta? “Il Napoli giocava come erano abituati i tifosi. Peccato che il virus ci abbia fermato, penalizzando tutto il mondo. Gattuso è un grande lavoratore, lo era da giocatore e lo è da allenatore. Forse anche di più, non si ferma mai è sempre in contatto con tutti. E’ molto stimolante”.

13:05 – Sei nel pieno della tua maturità? “Ormai a 28 anni ha giocato quasi 450 partite ufficiali, sono un giocatore maturo. Posso migliorare, come tutti, e sto lavorando per migliorare sempre e aiutare la squadra”.

13:03 – “La voglia di entrare in campo è grandissima, si vede da come stiamo seguendo il programma del mister- Tutti sono pronti a ritornare per completare il lavoro fatto fino ad ora”.

13:02 – Inizia la trasmissione Radio Goal, conduce Valter De Maggio.

Quest’oggi a Radio Kiss Kiss, il network ufficiale del calcio Napoli, interverrà via Skype il difensore dei partenopei Kostas Manolas. L’ex della Roma parlerà di come la squadra si sta allenando in questo momento di pandemia, in attesa di un’eventuale ritorno all’attività agonistica. Ilnapolionline.com vi terrà informati in tempo reale.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.