Il CdS vota gli azzurri – Insigne inventa, positivi Di Lorenzo e Maksimovic

0

Il Napoli batte il Torino per 2-1, ottenendo il terzo successo di fila in campionato e al momento in attesa dei recuperi, al sesto posto. Eppure si rischia all’inizio con l’uscita non perfetta di Ospina, salva Manolas su De Silvestri. Gli azzurri decidono di fare sul serio e passano con il colpo di testa di Manolas su cross di Insigne. Il capitano poi si mette in proprio e sfiora l’euro-gol dal limite dell’area, si supera Sirigu. Nella ripresa i partenopei creano una serie di occasioni, con Milik, Di Lorenzo e Lobotka, sempre attento il portiere granata. Sirigu nulla può sul tocco sotto in spaccata di Di Lorenzo su splendido cross di Mertens. Nel recupero la rete degli ospiti con Edera, qui la difesa azzurra non perfetta. Successo che vale oro e adesso sotto contro l’Inter per il ritorno di semifinale di Coppa Italia. Secondo il CdS solo Ospina non arriva alla sufficienza.

Factory della Comunicazione

Ospina 5,5 – Brividi aerei al 2’, però lo salvano (Manolas). Nulla da fare, invece, sull’ultima scena di Edera.

Di Lorenzo 7 – Il più presente della Serie A cresce con il passare dei minuti: un marciatore infaticabile. E anche micidiale: il gol del bis è da ala.

Manolas 7 – Signor Provvidenza sul tiro di De Silvestri, a porta vuota. E poi signor gol di testa, il terzo stagionale. Un gigante contro tutti.

Maksimovic 6,5 – Crescita costante, di rendimento e personalità: splendide notizie che rendono meno pesante l’assenza di Koulibaly.

Hysaj 6 – Da quando c’è Gattuso torna utile a più riprese: ieri a sinistra, adattato al posto di Rui.

Lobotka 6,5 – Non giocava un minuto da quattro partite ma gradualmente sta recuperando la condizione. Non ha i tempi del regista, è vero, ma è un duro e sa strappare.

Allan (35’ st) sv – Un po’ di corsa e di schermo.

Politano 6 – Con il sinistro che ha potrebbe osare di più. Gli manca la scintilla per accendersi definitivamente.

Elmas (dal 39’ st) sv – Accompagna la squadra verso la terza vittoria di fila.

Fabian 6 – Alla quinta di fila, il calo. Fisiologico, ci può stare, ma nel finale si dimentica di Edera in area.

Zielinski 6 – Qualche tossina post Barcellona probabilmente l’accusa, ma il primo tempo è un bel triangolo di giocate, verve e idee.

Insigne 7 – La deliziosa punizione-assist per Manolas e la bicicletta d’epoca del primo tempo sono le due perle della serata. Già, ma il resto mica è da ridere: la luce è sempre accesa e la gamba leggerissima. Punta, salta e ispira.

Milik 6 – Titolare dopo quattro partite, Champions compresa: ha una voglia matta e si vede per il modo in cui prova a mettersi al servizio della squadra. E quando vibra il sinistro è Sirigu a negargli la gioia grande.

Mertens (dal 29’ st) 6,5 – Il tempo di entrare e giù con la pennellata fiamminga per Di Lorenzo. A freddo. Il quinto assist con il Toro in Serie A gli vale un piccolo record personale: è periodo, evidentemente.

Gattuso (all.) 7 – La terza vittoria consecutiva in campionato, un inedito per il Napoli di questa stagione, è il sigillo sulla guarigione

La Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.