Maurizio Sarri da “Comandante” a “Mozzo”, Napoli piratesco…

0

Sarri il Comandante? No, mi è sembrato il “mozzo”. Ho visto finalmente un grande Napoli contro una piccola, piccolissima Juve. Gli azzurri sembravano tutti “pirati” all’assalto della nave bianconera, guidata non dal sedicente Comandante Sarri ma dal “mozzo” di Figline Valdarno. Ho visto solo le ombre dei campioni d’Italia, che per la prima volta hanno battuto a rete solo in due occasioni negli ultimi minuti di gioco: sul gol di Ronaldo, con Meret colpevole, e sulla rovesciata finale di Higuaìn.

Merito tutto della partita piratesca giocata dal Napoli. Finalmente in eccellenti condizioni fisiche. Grande pressing, aggressività asfissiante sui portatori di palla della Juve e tanta, tantissima concentrazione. Gattuso ha azzeccato tutte le mosse schierando una trappola perfetta con i quattro difensori in linea protetti da ben cinque centrocampisti, pronti a partire in contropiede per colpire la retrovia avversaria. Demme alle costole di Dybala sembrava essere il Girardo del Napoli che fu, cioè la “bestia” che non faceva toccare palla a Gianni Rivera, o il Gentile che dava filo da torcere anche a Maradona. Insomma ho visto un Napoli all’italiana, quello che preferisco al Napoli che va all’assalto degli avversari e viene inesorabilmente colpito in contropiede.

Applausi meritati, ma chi li ha strappati su tutti è stato ancora una volta capitan Insigne che ha suonato, come contro la Lazio in Coppa Italia, la carica anche invitando il suo pubblico ad incitare la squadra nei momenti di maggiore sofferenza. E sì, i tifosi. Avete visto che significa avere al San Paolo il sostegno della sua tifoseria? Il dodicesimo uomo in campo che diventa determinante in occasione delle grandi battaglie. Insomma è stata una vittoria che ricompatta quel gruppo che aveva fatto sognare lo scudetto ad inizio di campionato.

Battere la Juventus è sempre una grande soddisfazione. Lo avevo scritto mercoledì scorso in questa rubrica: fa parte della storia del Napoli quello di diventare grande contro la Juve quando c’è aria di crisi in casa azzurra. E così è stato. Fonte: Il Roma

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.