La squadra azzurra è nel caos, troppi gruppetti e poca coesione

0

NAPOLI – Se fosse un film sarebbe la Guerra dei Roses, ma invece questa è la realtà. La realtà di una squadra nel caos. E così il titolo più adatto sembra: tutti contro tutti. O forse peggio: la grande indifferenza. Brutto clima in questo momento, come mai nel Napoli di De Laurentiis: il famoso concetto di famiglia unita sbandierato con orgoglio fino a qualche tempo fa si è sgretolato. L’ultimo esempio? La sfuriata di Insigne, il capitano, andata in scena domenica dopo la sconfitta con il Bologna nel mutismo totale di uno spogliatoio depresso ha lasciato strascichi notevoli. Ha seminato perplessità, in certi casi proprio rabbia e fastidio anche in virtù della sua assenza a Liverpool. Sì, evidentemente un vuoto che ha fatto rumore all’interno del gruppo. O quantomeno della maggior parte dei gruppetti nati dalle costole, sbriciolate, di quella che ieri era una squadra vera.

Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.