Ancelotti al CdS: “Sconfitta con il Cagliari? Gli imprevisti del calcio”

Il tecnico del Napoli non si fascia la testa dopo ieri sera e pensa al Brescia

0

Mister Ancelotti con l’umore nero anche se le parole vogliono dimostrare il contrario. Sono gare che lasciano il segno nell’umore e inquietano il Napoli,  come riporta nell’intervista anche al CdS. 

Ma Ancelotti come se la racconta? «Partendo dal dispiacere, perché l’abbiamo giocata bene e senza concedere all’avversario alcuna ripartenza, sino a quella che ha deciso il risultato. Siamo stati sorpresi nell’unica circostanza in cui siamo rimasti fermi ed eravamo sbilanciati. Abbiamo colpito due pali, abbiamo avuto una serie di occasioni. Io penso che meritassimo la vittoria ma conosco il calcio e so che può succedere di perdere una gara dominata ed è capitato a noi».

Un errore collettivo, si direbbe. «Abbiamo sbagliato la linea ma non si può svilire la prestazione, affidandosi solo al risultato. Abbiamo dato tutto quello che avevamo e che potevamo dare, abbiamo prodotto uno sforzo prolungato, anche nel primo tempo, quando abbiamo avuto meno opportunità».

Le distanze dalle prime si sono così improvvisamente dilatate «La classifica piange, verissimo. Ma questo non mi preoccupa per nulla».

Qualcosa avete buttato via. «Per me è stata una gara ad alta intensita e da parte di entrambe le squadre. Poi è chiaro che la sconfitta fa male e questo può anche deformare, secondo me, l’analisi degli interi novanta minuti. Ma io non mi fermo alla superficie, penso che la squadra ci abbia provato in tutti i modi e che non sia stata sostenuta, negli episodi, dalla sorte. Chance per passare ne ho contate parecchie».

E per chiudere anche l’espulsione di Koulibaly. «Non so cosa abbia detto all’arbitro ma mi sembra abbastanza paradossale che il rosso e un giallo siano toccati a noi, quando non siamo stati certo i più tosti».

Maksimovic infortunato, rischiate di essere con due centrali domenica. «Ha preso una botta e verrà valutato subito. Vedremo come sta in questi giorni che ci separano dalla gara con il Brescia».

Come si reagisce in casi del genere? «Andando al di là della sconfitta e facendo una valutazione obiettiva di quello che è successo nel corso dei novanta minuti. Abbiamo perso come contro la Juventus ma stavolta la prestazione l’abbiamo fatta. Sono gli imprevisti del calcio».

La Redazione

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.