Calendari, mercato e Var, per De Laurentiis cose turche

Dal VAR al mercato, De Laurentiis non le manda a dire

0

De Laurentiis alla radio ufficiale  parte dai calendari e dal mercato dove tocca diversi argomenti e non le manda a dire come riporta il CdS: «Alla Fifa e Uefa non interessano i campionati nazionali, ma da burocrati pensano solo ai loro interessi. E’ tutto sbagliato: le competizioni internazionali iniziano troppo tardi, mentre il mercato dovrebbe partire già alla fine del campionato, possibilmente dal 1 giugno al 10 agosto, visto che tutti trattano già da prima. I campionati ora iniziano con dei mal di pancia, perché ci sono calciatori che devono essere venduti. I calendari poi dovrebbero essere armonizzati, e i vari campionati europei partire contemporaneamente». E’ poi la volta del VAR: «Mi fa impazzire che l’arbitro vada a rivedere le immagini e poi debba decidere lui, quando altri hanno già verificato su più schermi e da varie angolazioni. Basterebbe solo informarlo via radio se quello sia rigore oppure no. L’arbitro di campo che va a vedere lo schermo serve solo a fare spettacolo».

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.