Liga: Il Valencia annienta l’Huesca, mentre il Real fatica col Villarreal

I ragazzi di Marcelino dominano il match dall'inizio alla fine con un risultato larghissimo

0

Domenica 5 maggio ore 12:00

Getafe-Girona                         2-0 Molina (G) 16′, Angel (G) 77′

Ore 14:00

Eibar-Betis                               1-0 Cote (E) 45’+1′

Ore 16:15

Real Madrid-Villarreal       3-2 Mariano (R) 2′ 49′, Moreno (V) 11′, Vallejo (R) 40′, J. Costa (V) 94′

Ore 18:30

Valladolid-Athletic Bilbao 1-0 Rubio (V) 21′

Ore 20:45

Huesca-Valencia                    2-6 Wass (V) 2′, Rodrigo (V) 17′ 51′, Mina (V) 20′ 33′, Etxeita (V) aut. 41′, Melero (H) 66′, Gallr (H) 92′

 

 

Getafe-Girona. I madrileni al Coliseum Alfonso Perez cercano la spinta per inseguire la Champions, mentre i catalani impegnati nella bagarre salvezza cercano il colpaccio. I padroni id casa alzano subito il ritmo e al 16′ si portano in vantaggio con la rasoiata di Jorge Molina che bacia la parte interna del palo ed entra in rete, il Getafe cerca il raddoppio al 23′ con Miramontes ma Bono in volo sventa la minaccia. Nel finale di tempo Portu lascia partire un missile che Soria respinge chiudendo il primo tempo sull’1-0 madrileno. Nel secondo tempo i catalani restano in 10 per l’espulsione di Borja Garcia, al 77′ arriva il raddoppio del Getafe con una girata imparabile di Angel. Nel finale i padroni di casa gestiscono la sfera fino al triplice fischio conquistando la vittoria.

 

 

Eibar-Betis. Gli armeros tra le mura amiche cercano la vittoria per scavalcare in classifica proprio i biancoverdi, mentre gli andalusi scivolati all’11° posto cercano il colpaccio. La formazione di casa prova a gestire la sfera sin dalle prime battute, la prima occasione però arriva solo al 36′ col missile di Orellana sul quale Robles compie un miracolo. Nel finale di tempo ancora Orellana pericoloso con un cross perfetto per Cote che controlla e fulmina il portiere andaluso per l’1-0 armero che chiude il primo tempo. Nella seconda frazione il Betis prova a reagire guadagnandosi un rigore al 67′, ma Lo Celso si lascia ipnotizzare da Dmitrovic. Col passare dei minuti il Betis fatica a rendersi davvero pericoloso così al triplice fischio l’Eibar si aggiudica la contesa.

 

 

Real Madrid-Villarreal. I blancos dopo la sconfitta subita contro il Rayo Vallecano cercano la reazione, mentre il Sottomarino Giallo per avvicinare la salvezza cerca il colpaccio al Bernabeu. Passano appena 2 minuti e il Real sblocca il punteggio col missile dal limite di Mariano col boato del del Bernabeu, il Submarino Amarillo reagisce al 10′ col goal d’autore di Gerard Moreno che si esibisce in un tiro a giro imparabile per Courtois. Al 19′ Marcelo supera due avversari in dribbling e incrocia mancando il bersaglio di un soffio, col passare dei minuti il forcing delle merengues porta al meritato vantaggio al 40′ con Vallejo suslgi sviluppi di un corner così si va a riposo sul 2-1 merengue. Nella ripresa Mariano sigla la personale doppietta per il 3-1 blanco con un tiro imparabile, al 65′ Marcelo prova cerca il poker con un siluro mancino destinato sotto al sette ma Fernandez compie un intervento prodigioso. Al 77′ Chukwueze si libera in area e a colpo sicuro si divora il goal, nel finale arriva il goal che accorcia le distanza con Jaume Costa ma al triplice fischio il Real Madrid conquista la vittoria.

 

 

Valladolid-Athletic Bilbao. I padroni di casa terzultimi inseguono i 3 punti per alimentare l’obiettivo salvezza, mentre i rojiblancos impegnati per la corsa all’Europa League puntano solo alla vittoria. I padroni di casa provano a prendere le redini dell’incontro sin dalle prime battute e al 21′ sbloccano il punteggio col tiro dal limite di Waldo Rubio, passano 3 minuti e Michel sfiora il raddoppio con un missile bloccato dall’ottimo Herrerin. Al 35′ Plano ci prova direttamente su punizione sfiorando il palo così si va a riposo sull’1-0 per il Valladolid. Nei secondi 45 minuti il Bilbao reclama un rigore per un tocco di mano di Kiko ma l’arbitro con l’ausilio del VAR non concede la massima punizione, al 70′ Raul Garcia entra in area e calcia a botta sicura verso l’angolino sfiorando il palo. Nel finale di gara non arriva la reazione del Bilbao così la sfida si chiude con la vittoria del Valladolid.

 

 

Huesca-Valencia. I padroni di casa fanalino di coda cercano la vittoria in casa, mentre i ragazzi di Marcelino impegnati nella corsa al quarto posto non possono perdere punti per strada. Passano appena 2 minuti e Daniel Wass calcia di prima intenzione sbloccando il punteggio insaccando la sfera sotto al sette, gli ospiti continuano ad attaccare e al 17′ Rodrigo trova il raddoppio con una rasoiata a fil di palo. L’Huesca non riesce a reagire e al 20′ arriva il tris con Santi Mina che solo davanti al portiere non sbaglia, nel finale di tempo il Valencia continua a dominare il match calando prima il poker con Santi Mina e il pokerissimo sfruttando l’autorete di Etxeita che chiude il primo tempo sul 5-0 valenciano. Nella ripresa il Valencia continua a dominare l’incontro e al 51′ Rodrigo sigla il 6-0 con un tiro a fil di palo, al 66′ l’Huesca segna il goal della bandiera col tiro di potenza di Melero. Nel finale arriva il secondo goal dei padroni id casa con gallar che chiude la sfida sul risultato tennistico di 6-2 in favore degli ospiti.

 

 

Classifica

Barcellona 83-Atletico Madrid 74-Real Madrid 68-Getafe 58-Valencia 55-Siviglia 55-Athletic Bilbao 50-Real Sociedad 47-Espanyol 47-Alavés 47-Eibar 46-Leganés 45-Betis 44-Villarreal 40-Levante 40-Celta Vigo 40-Valladolid 38-Girona 37-Rayo Vallecano 31-Huesca 30

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.