Liga: Il Valencia vince il derby sognando la Champions League

Bene anche il Villarreal che alimenta l'obiettivo salvezza sbancando il Montilivi

0

Domenica 14 aprile ore 12:00

Valladolid-Getafe                           2-2 Arambarri (G) 14′, Guardiola (V) 30′, Unal rig. (V) 69′, Molina (G) rig. 96′

Ore 14:00

Athletic Bilbao-Rayo Vallecano 3-2 Williams (A) 2′ 50′, Moreno (R) 45′, R. Garcia (A) 72′, De Tomas (R) 85′

Ore 16:15

Real Sociedad-Eibar                        1-1 Juanmi (R) 1′, Jordan (E) 85′

Ore 18:30

Girona-Villarreal                              0-1 Chukwueze (V) 7′

Ore 20:45

Valencia-Levante                               3-1 Mina (V) 2′ 63′, Soler (L) aut. 56′, Guedes (V) 57′

 

 

Valladolid-Getafe. I padroni di casa in lotta per la salvezza cercano punti pesanti tra le mura amiche, mentre gli ospiti per mantenere il quarto posto puntano solo alla vittoria. Il Getafe prova a imporre il proprio ritmo e al 14′ passa in vantaggio grazie al missile sotto al sette di Arambarri, la replica dei padroni di casa arriva al 30′ col tiro a fil di palo di Sergio Guardiola che fissa il punteggio sull’1-1, nel finale di tempo Duro sfiora il vantaggio ospite di testa così si va a riposo in parità. Nei secondi 45 minuti il Getafe resta in 10 per la doppia ammonizione di Olivera, al 60′ il Valladolid capovolge il match trasformando un penalty col tiro a fil di palo di Unal. Nonostante l’uomo in meno il Getafe attacca alla ricerca del pareggio e nel recupero l’arbitro assegna un rigore anche agli ospiti che Jorge Molina trasforma con grande freddezza per il definitivo 2-2.

 

 

Athletic Bilbao-Rayo Vallecano. I padroni di casa al San Mamés cercano la vittoria inseguendo l’Europa League, mentre gli ospiti penultimi in classifica cercano il colpaccio. Alla prima azione offensiva il Bilbao sblocca il match col tiro leggermente deviato di Inaki Williams, i rojiblancos attaccano senza sosta e al 16′ si procurano un rigore che Raul Garcia spreca facendosi ipnotizzare da Alberto Garcia. Nel finale di tempo Alex Moreno sigla l’1-1 con un tiro di prima intenzione che chiude il primo tempo. Nel secondo tempo Inaki Williams realizza la personale doppietta con un perfetto tiro a fil di palo, al 52′ il Rayo resta in 10 per l’espulsione di Advincula e il Bilbao sfrutta l’uomo in più servendo il tris col missile imparabile di Raul Garcia. Col passare dei minuti il Rayo prova a reagire nonostante l’uomo in meno e nel finale De Tomas accorcia le distanze ma è troppo tardi per la rimonta così i baschi conquistano la vittoria.

 

 

Real Sociedad-Eibar. Gli azulblancos tra le mura amiche cercano la vittoria inseguendo l’Europa League, mentre gli armeros a -1 dalla Real cercheranno il sorpasso in classifica. Passa appena un minuto e la Real Sociedad sblocca il match con la girata sotto al sette di Juanmi, la gara è molto equilibrata e al 21′ Enrich cerca il pareggio con un tiro all’altezza del dischetto alto di poco. Al 35′ Cardona sovrasta tutti di testa in area sfiorando il palo, nel finale di tempo non arriva il pareggio degli armeros così si va a riposo sull’1-0 azulblanco. Nel secondo tempo Cardona svetta più in alto di tutti ma la sfera termina alta di un nulla, al 61′ Enrich entra in area e di testa a botta sicura colpisce il palo. Col passare dei minuti l’Eibar continua a cercare il pareggio e all’85’ Jordan sigla l’1-1 direttamente su calcio di punizione con un tiro che non lascia scampo a Rulli, ne recupero Oyarzabal riporta in vantaggio la Real Sociedad ma l’arbitro annulla per offside così la sfida termina in parità.

 

 

Girona-Villarreal. I catalani al Montilivi inseguono i 3 punti per allontanarsi dalla zona pericolosa di classifica, mentre il Sottomarino Giallo se vuole salvarsi è obbligato a vincere. In avvio il Villarreal sblocca il punteggio con Chukwueze che servito da Fornals solo davanti al portiere non sbaglia, al 17′ arriva il pareggio di Patrick Roberts ma l’arbitro annulla per offside con l’ausilio del VAR. I catalani cercano il pareggio al 31′ col colpo di testa di Portu ma la sfera esce di pochissimo, nel finale di tempo Roberts ci riprova servito solo davanti al portiere ma Asenjo compie un intervento prodigioso che chiude il primo tempo sull’1-0 ospite. Nella ripresa Fornals cerca il raddoppio con un tiro a giro dal limite largo di un soffio, al 70′ Carlos Bacca calcia dai 20 metri a botta sicura ma Bono si supera sventando la minaccia. Col passare dei minuti non arriva la reazione dei catalani così il Submarino Amarillo addormenta il match fino al triplice fischio conquistando la vittoria.

 

 

Valencia-Levante. I padroni di casa al Mestalla cercano la vittoria alimentando il sogno Champions League nel derby valenciano, mentre gli ospiti in lotta per la salvezza cercano lo sgambetto ai cugini. Passano appena 2 minuti e Santi Mina sblocca il derby con un colpo di testa perentorio dal cuore dell’area, la replica ospite arriva al 14′ col tentativo di Roger disinnescato da un grandissimo intervento in tuffo di Neto. Col passare dei minuti il ritmo cala vistosamente così non succede praticamente nulla fino al duplice fischio. Nella ripresa Soler nel tentativo di liberare l’area beffa il proprio portiere per l’1-1 del Levante, passa appena un minuto e Goncalo Guedes riporta in vantaggio il Valencia con un pregevole tiro a fil di palo. Al 63′ arriva il tris dei ragazzi di Marcelino col tap-in di Santi Mina da due passi che chiude le speranze del Levante per il definitivo 3-1.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Barcellona 74-Atletico Madrid 65-Real Madrid 60-Siviglia 52-Getafe 51-Valencia 49-Athletic Bilbao 46-Alavés 45-Betis 43-Real Sociedad 41-Espanyol 41-Eibar 40-Leganés 40-Girona 34-Villarreal 33-Levante 33-Celta Vigo 32-Valladolid 31-Rayo Vallecano 27-Huesca 25

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.