Liga: Oyarzabal trascina la Real, bene anche Siviglia e Leganés

Gli azulblancos vincono nel finale grazie al proprio fantasista

0

Giovedì 4 aprile ore 19:30

Siviglia-Alavés            2-0   Mesa (S) 41′, Sarabia (S) 80′

Ore 20:30

Leganés-Valladolid   1-0   Carrillo (L) 96′

Ore 21:30

Real Sociedad-Betis   2-1   Juanmi (R) 17′, Canales (B) 56′, Oyarzabal (R) 83′

 

Siviglia-Alavés. I padroni di casa non possono permettersi passi falsi in questo scontro diretto per la Champions, mentre gli ospiti proveranno ad allungare in classifica. Il primo pericolo arriva all’8′ col tiro da fuori di Munir ma la sfera leggermente deviata esce id un soffio, continua a premere il Siviglia col tentativo aereo ancora di Munir al 22′ ma anche il questo caso la sfera termina sul fondo. La replica ospite arriva al 34′ col missile di Calleri sul quale Soriano si supera in tuffo, nel finale di tempo Mesa sblocca il punteggio solo davanti a Pacheco chiudendo il primo tempo sull’1-0 andaluso. Nel secondo tempo Ben Yedder cerca il raddoppio di testa ma Pacheco in volo sventa la minaccia, l’Alavés non riesce mai a rendersi pericoloso così all’80’ Sarabia sigla il definitivo 2-0 con una rasoiata dal limite dell’area.

 

Leganés-Valladolid. I pepineros al Butarque cercano la vittoria per continuare a navigare in acque tranquille, mentre gli ospiti in lotta per la salvezza non possono permettersi di sbagliare. I pepineros partono all’attacco e al 6′ Jonathan Silva spreca una ghiotta occasione solo davanti al portiere, il Valladolid si riorganizza e replica al 26′ col tiro dal cuore dell’area di Sergio Guardiola alto di un soffio. Nel finale di tempo Michael Santos si fionda su un pallone vagante e di testa manca di pochissimo il vantaggio così si va a riposo sullo 0-0. Nei secondi 45 minuti l’arbitro assegna un penalty al Leganés per un fallo su Jonathan Silva ma dopo aver rivisto le immagini al VAR cambia idea, al 68′ Santos riceve palla solo davanti al portiere ma Masip si dimostra provvidenziale. Nel finale il forcing madrileno porta al vantaggio di Carrillo che di testa dal cuore dell’area segna la rete che vale il definitivo 1-0 pepinero.

 

Real Sociedad-Betis. Gli azulblancos all’Anoeta proveranno a risalire la china in classifica, mentre gli andalusi vogliono ricucire lo svantaggio con la zona Champions. I biancoverdi provano a gestire la sfera sin dai primi minuti e al 6′ Loren Moròn calcia a giro ma Rulli con un intervento provvidenziale salva i suoi, la Real replica al 17′ col goal del vantaggio azublanco di Juanmi che servito da Oyarzabal in area non perdona. Col passare dei minuti il Betis fatica a reagire così nel finale di tempo Willian Jose lascia partire una sassata larga di un soffio mandando tutti a riposo sull’1-0 basco. Nella ripresa il Betis prova ad alzare il baricentro e al 56′ pareggi ai conti col tiro ravvicinato di Canales dopo un batti e ribatti in area, al 72′ prima Juanmi e poi Willian Jose cercano gloria personale ma in entrambe le circostanze la sfera esce di un nulla. Nel finale il forcing azulblanco porta al vantaggio basco col tap-in di Oyarzabal sul cross di Juanmi per il definitivo 2-1 per la Real Sociedad.

 

 

Classifica

Barcellona 70-Atletico Madrid 62-Real Madrid 57-Getafe 47-Valencia 46-Siviglia 46-Alavés 44-Athletic Bilbao 43-Real Sociedad 40-Betis 40-Eibar 39-Leganés 39-Espanyol 35-Girona 34-Levante 32-Valladolid 30-Villarreal 30-Celta Vigo 29-Rayo Vallecano 24-Huesca 23

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.