Serie B: Il Lecce supera l’ostacolo Pescara portandosi al 2° posto

I ragazzi di Liverani dominano il match superando il Palermo per la promozione in A

0

Domenica 31 marzo ore 21:00

Lecce-Pescara 2-0 La Mantia (L) 13′, Mancosu (L) 37′

LECCE (4-3-1-2): Vigorito, Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni, Petriccione, Tachtsidis (Majer 87′), Tabanelli, Mancosu, La Mantia, Falco (Palombi 88′). A disposizione: Bleve, Riccardi, Di Matteo, Cosenza, Marino, Majer, Haye, Arrigoni, Felici, Saraniti, Palombi, Tumminello. Allenatore: Fabio Liverani.

PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo, Ciofani, Campagnaro, Scognamiglio, Pinto, Brugman, Memushaj, Bruno (Bellini 46′), Crecco (Del Sole 87′), Marras, Mancuso (Sottil 83′). A disposizione: Kastrati, Balzano, Gravillon, Perrotta, Bettella, Del Grosso, Antonucci, Del Sole, Monachello, Bellini, Capone, Sottil. Allenatore: Giuseppe Pillon.

Arbitro: Riccardo Ros.

Ammoniti: Meccariello (L) 16′, Pinto (P) 33′, Brugman (P) 58′.

Espulsi: Marras (P) 79′.

Note: recupero p.t. 2′, recupero s.t. 4′.

Primo tempo. I giallorossi in lotta per la Serie A diretta cercano la spinta del Via del Mare per ottenere la vittoria, mentre il Dlefino in lotta per lo stesso obiettivo proveranno a sbancare la casa leccese. I padroni di casa alzano subito il ritmo cercando il goal all’11’ Calderoni serve Mancosu che di testa impegna Fiorillo, passano 2 minuti e i giallorossi sbloccano il punteggio col tap-in di La Mantia sul tracciante di Venuti. Gli abruzzesi provano a reagire al goal subito al 29′ col calcio di punizione di Brugman largo di un soffio a portiere battuto, il Lecce però mette le cose in chiaro al 37′ raddoppiando le marcature col destro vincente di Mancosu sul cross di Falco. Nel finale di tempo i pescaresi provano a rientrare in partita ma al duplice fischio si va a riposo sul 2-0 pugliese.

Secondo tempo. Nella ripresa Petriccione riceve palla dal limite e calcia col destro ma Fiorillo in volo respinge la sfera, al 59′ sugli sviluppi di un piazzato Lucioni svetta più in alto di tutti sfiorando il palo. Il Lecce continua a premere al 69′ col sinistro a giro di Falco a lato di un niente, i giallorossi sono incontenibili e 2 minuti più tardi Tachtsidis direttamente su punizione sfiora l’incrocio. Al 79′ Marras riceve il rosso diretto a seguito di un’entrata scomposta su Tabanelli, i leccesi dominano la partita e all’86’ Mancosu da posizione ravvicinata calcia a botta sicura mancando clamorosamente lo specchio ma al triplice fischio i padroni di casa si portano al secondo posto superando il Palermo.

Classifica

Brescia 53-Lecce 51-Palermo 50-Verona 47-Pescara 45-Benevento 44-Perugia 44-Cittadella 41-Spezia 40*-Salernitana 35-Cosenza 35-Ascoli 33-Cremonese 32-Livorno 30-Crotone 30-Venezia 29-Foggia(-6) 27-Padova 24-Carpi 22

*RIPOSA

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.