Il mercato di Sarri ed Ancelotti, grande differenza tra le due “offerte”

0

Ad accompagnare l’arrivo di Maurizio Sarri in panchina non c’era stata una campagna acquisti estiva faraonica. Appena 31 milioni spesi (Allan l’acquisto più caro, costato 11,5 milioni) a fronte dei 14,5 incassati dalle cessioni di Inler, Vargas e Gargano che già sotto la gestione Benitez non avevano lasciato un segno indelebile. Certo, ad aiutare Ancelotti, come riporta il Mattino, ci sono state anche le operazioni di mercato. In estate, infatti, Aurelio De Laurentiis ha speso circa 70 milioni di euro per portare a Napoli talenti affermati come quello di Simone Verdi, e giovani di prospettiva come Fabian Ruiz (il più caro) e Malcuit. Il tutto a fronte di un incasso non da poco, visti gli oltre 80 milioni ricavati dalle cessioni di Jorginho, Zapata, Pavoletti e Dezi.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.