Calcio in Pillole, rubrica di U. Garofalo – Rog e Diawara pronti: esordio nel prossimo ciclo di gare?

0

Tanto attesi eppure ancora mai ammirati sul manto erboso. Da una parte il talento di Rog, dall’altra il fisico e la tenacia di Diawara: il Napoli, in grande spolvero nelle prime uscite stagionali, non ha ancora calato gli ultimi assi custoditi nella propria manica. La mediana, già rimpolpata dalle prestazioni mostre di Zielinski, è pronta ad essere sedotta da altri due giovanotti pescati da Giuntoli. Classe ’93, Marko Rog ha la faccia da bambino, ma il cuore da veterano: a 21 anni, infatti, può già vantare 4 presenze con la Nazionale maggiore, nella posizione ricoperta da un certo Modric; a ciò, si aggiungono 6 apparizioni nei playoff dell’attuale Champions League, dove ha trascinato la Dinamo Zagabria alla fase a gironi con ben tre gol ed un assist. Un vero e proprio condottiero, che fa della classe e del talento cristallino il proprio cavallo di battaglia. Più inesperto, invece, il compagno di reparto Diawara, diciannovenne originario della Guinea. Nonostante la tenerissima età, però, è un tassello da non sottovalutare per lo scacchiere di Sarri: a differenza di Jorginho, più abile nel palleggio e nella verticalizzazione, l’ex Bologna può vantare una discreta personalità e delle qualità atletiche e fisiche uniche nel centrocampo del Napoli. Come dimostrano le dolorose trasferte di Genova e Bergamo, infatti, i partenopei spesso crollano se costretti a battagliare sulle seconde palle, soprattutto quando assente la verve di Allan. Poter variare il piano tattico e l’assetto della zona nevralgica del campo, dopotutto, sarà l’arma in più di Sarri in una stagione lunga e ricca di impegni. Napoli non attende che voi. Rog e Diawara, gioventù al potere.

.
Calcio in Pillole, rubrica di Umberto Garofalo
RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.