Cucci lancia la frecciata: “Sconfitta con l’Inter? Non mi piace la retorica del ‘perdere a testa alta’”

0

Il giornalista Italo Cucci ha parlato ai microfoni di Radio Marte. “Sconfitta con l’Inter? Mi amareggia l’entusiasmo della sconfitta, la retorica del ‘perdere a testa alta’, non mi piace. L’arbitro ha sicuramente la sua parte di responsabilità nella sconfitta azzurra, che però non mi sembra determinata da questo fattore. È il resto che non funziona: manca quella rabbia che aveva in campo Mazzarri, posso dirlo perché lo conosco bene. Da questo punto di vista mi aspettavo maggiore aggressività ed impeto. Ho visto diversi errori in fase offensiva, ma gli attaccanti sono pagati per fare gol. Mi piacerebbe che Mazzarri desse più spazio a Raspadori: lui è un calciatore che ha fame e voglia, che ha la giusta rabbia agonistica. Ora sembra diventato un ‘panchinaro’, spero abbia più spazio. Juve-Napoli? Nella querelle tra risultatisti e giochisti sono dalla parte dei risultatisti. Anche Mazzarri appartiene a questa categoria e la partita sarà particolarmente interessante per questo motivo, perché si incontrano due allenatori che badano al sodo. La Juventus sta giocando con l’anima tra i denti, dopo una stagione tormentata da processi, penalizzazioni, tribunali e giudici. Ora è la rivale per eccellenza dell’Inter. Mazzarri può e deve prendere esempio dalla filosofia del corto muso di Allegri, credo sia la miglior medicina per ogni mal di pancia calcistico”.

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.