Moggi al veleno su Oriali: “Guardate chi sta in panchina della Nazionale, quello che ha falsificato il passaporto di Recoba”

0

Luciano Moggi, ex dirigente ed ora azionista della Juventus, ha partecipato all’assemblea degli azionisti all’Allianz Stadium dove è stato accolto da un applauso. Secondo Moggi, protagonista di un intervento molto duro, la Juventus «non ha mai rubato nulla a nessuno. Forse hanno rubato qualcosa a noi, come a Perugia nel diluvio del Curi. Ci hanno rubato qualcosa anche l’anno dopo, quando la Roma vinceva il campionato e si cambiarono le regole in corsa», le parole dell’azionista bianconero.

Factory della Comunicazione

«Guardate cos’è successo con i passaporti. L’Italia è questa, guardate chi sta in panchina a fare il Team Manager nella Nazionale, quello che ha falsificato il passaporto di Recoba», l’attacco di moggi con riferimento a Gabriele Oriali.

In chiusura di intervento, Moggi ha menzionato anche la battaglia per Calciopoli: «Visto che io sono uno abituato a vivere e non ad esistere, continuo a combattere per Calciopoli. Noi siamo considerati colpevoli di cose che hanno fatto altri. Ho qui una chiavetta che finalmente è completa di tutto – ha detto mostrando una chiavetta USB – in cui Carraro (ex presidente FIGC, ndr) diceva che la Fiorentina non poteva retrocedere e neanche la Lazio, ma chiedeva di non aiutare la Juventus prima di una partita contro il Milan. E ci sono le registrazioni di Meani che parla degli arbitri». C&F

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.