Rangers-Napoli, dalla commozione al lancio di oggetti agli azzurri

0

I brividi dietro la schiena. In 50mila hanno intonato l’inno God save the Queen le cui note vengono suonate nello stadio, al termine del minuto di raccoglimento. Uno stadio intero, 50mila persone che prima sono rimasti in un silenzio religioso e poi sono esplosi in un canto emozionante. Un boato.  Il settore ospiti non resta vuoto. I Rangers ci hanno infilato un po’ di loro tifosi.   Ma l’atmosfera è elettrizzante ed emozionate. 50mila spettatori sono assiepati sulle tribune. Peccato per quei pochi scalmanati che alla fine del match insultano Kvara e gli altri azzurri in festa. Tenuti a fatica dagli steward e dal cordone di sicurezza. Fonte: Il Mattino

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.