Bergomi: “Raspadori è un ragazzo intelligente e può ricoprire più ruoli”

0
Beppe Bergomi, bandiera storica dell’Inter, vent’anni in maglia nerazzurra e sei titoli (uno scudetto, una coppa Italia, una Supercoppa Italiana e tre coppe Uefa) campione del mondo con l’Italia di Bearzot in Spagna nel 1982, legge le carte al campionato di serie A che parte oggi e vedrà subito in campo le due milanesi. «Milan e Inter sono un gradino davanti a tutte, in prima fila, al momento le due favorite per lo scudetto. Il club rossonero in questi ultimi anni è stato l’unico non costretto a vendere: sta proseguendo nel segno della continuità e con altri innesti.
Per l’attacco l’obiettivo è Raspadori: che acquisto sarebbe?
«A me piace molto, è un ragazzo intelligente e può ricoprire più ruoli. E poi oltre a essere bravo nella fase offensiva recupera anche palloni e quindi si rende utile nella fase di non possesso».
Intanto Kvaratskhelia si è presentato alla grande nelle amichevoli facendo vedere numeri importanti.
«Sì, nel calcio moderno conta molto creare la superiorità numerica e Kvaratskhelia lo riesce a fare benissimo».
Uno sguardo alla Champions League: come vede quest’anno le 4 italiane?
«Molto dipenderà dai sorteggi, il Milan che è in prima fascia dovrebbe averlo buono, qualche insidia in più potranno averla l’Inter e il Napoli che saranno in terza fascia. Ma in linea generale sono fiducioso sul fatto che le quattro italiane possano fare un buon cammino».
Fonte: Il Mattino
Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.