Kvaratskhelia si racconta: “Gioco a calcio da quando avevo 8 anni, per me è una passione”

Il georgiano ha rilasciato un'intervista ai canali ufficiali del Napoli

0

Per presentarsi ai suoi tifosi e far conoscere qualcosa di sé, Kvicha Kvaratskhelia ha scelto un’intervista ai canali ufficiali del Napoli, in cui ha raccontato come è iniziata la sua avventura nel calcio: “Ho iniziato a giocare a calcio a 8 anni e qualche anno dopo pensavo solo al calcio, divenne subito la cosa più importante della mia vita. Mio padre era un ottimo calciatore in Azerbaigian, ma io non ho cominciato perché lui era un calciatore, ero io a volerlo fare, a voler allenarmi. Non c’era bisogno che qualcuno mi dicesse di farlo. Per me il calcio non è un lavoro, è la mia passione“. Non solo calcio, però: è appassionato di tennis e basket (“Sono tifoso di Golden State e di Curry, mi piace molto“), con cui gioca con gli amici quando va in vacanza in Georgia e sceglie di dedicare quei momenti anche alla sua famiglia (ha un fratello maggior e uno più piccolo che gioca a calcio anche lui). Kvaratskhelia ha raccontato le sue esperienze calcistiche prima di arrivare al Napoli: “Ho iniziato in Georgia, nelle giovanili della Dinamo Tbilisi, per poi arrivare in prima squadra. In seguito sono passato al Rustavi e poi sono andato in Russia, alla Lokomotiv Mosca, e poi al Rubin Kazan. Poi sono tornato in Georgia, alla Dinamo Batumi, e adesso sono qui al Napoli“.

Fonte: TUTTOmercatoWEB.com

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.