Nonostante divisioni e “posizioni” cresce la voglia di Napoli

0

La voglia di Napoli è questo incredibile sentimento che muove le folle (almeno tremila e cinquecento anime, tremila e cinquecento cuori e settemila occhi) ad assistere a un allenamento di meno di un’ora e mezzo. Ci fosse stato un applausometro, Osimhen l’avrebbe mandato in tilt, visto che ogni cosa che fa è sottolineata da un’ovazione, anche quando colpisce la traversa con un colpo di testa. Sono giorni intensi, con la squadra che viene a contatto con l’umore della gente, ne soppesa le inclinazioni, ne misura gli entusiasmi, lo stato della fiducia. E dai cori e dagli applausi, la fiducia in questo nuovo Napoli cresce col passare dei giorni. In un clima organizzativo perfetto, senza neppure una crepa: tutto affidato ad Alessandro Formisano e Angelo Iannone, con il sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, che è al settimo cielo: «Sono giorni straordinari lo stadio ieri mattina era stracolmo. Avere qui il Napoli è motivo di orgoglio per tutto l’Abruzzo».

Factory della Comunicazione

IlMattino.it

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.