P. Specchia, ex allenatore: “Il vero leader resta l’allenatore, ma ben vengano giocatori carismatici”

0

A Radio Punto Nuovo,  è intervenuto Paolo Specchia, ex allenatore: “Se un giocatore è particolarmente nervoso e reagisce in maniera scomposta, per educare il calciatore ad una reazione scomposta l’allenatore lo manda fuori dal campo. Certo, di fronte ai tifosi è un po’ mortificante. C’è una natura selvaggia per Osimhen, in senso positivo, che viene fuori. Ha una personalità che ha acquisito da quando è arrivato in Italia. Ben ha fatto Spalletti a ribadire come vanno le cose. Il tecnico non ce l’ha con lui ma ha una sorta di paternità e forse gli ha fatto capire che c’è un modo diverso di reagire in campo. Approvo quanto fatto da Spalletti, è nella funzione dell’allenatore. Zielinski e Fabián? Teniamone uno e diamone un altro. Sento parlare di un Barak e se venisse lui sarei felice di perderne uno dei due. Il vero leader resta l’allenatore. Ben vengano i giocatori carismatici”.

Factory della Comunicazione

Premi qui per seguire altre notizie

Fonte: Radio Punto Nuovo

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.