Kalidou Koulibaly, un capitano che utilizza sempre il “noi”

0
Inutile nasconderlo, più passano i giorni, più non arrivano offerte per Koulibaly, più Spalletti può dormire sonni tranquilli, per cui  le parole del centrale senegalese alla Bbc Africa sembrano dare indicazioni chiare. Koulibaly“Perderemo giocatori, altri se ne andranno perché hanno il contratto in scadenza. Ci saranno alcuni cambiamenti. Ma so che il Napoli farà di tutto per lottare per lo scudetto». Parole da capitano. A meno che non arrivi il colpo di scena, Kalidou arriverà in ritiro in Trentino e potrà parlare di rinnovo con il club e, se non dovesse arrivare l’intesa, inizierà la stagione con il contratto in scadenza. E De Laurentiis, come segnale di distensione totale, lascerà che Koulibaly indossi la fascia da capitano, come ha fatto per Insigne. «A Napoli c’è molto amore, i tifosi mi apprezzano, è fantastico quando urlano il tuo nome. Quando giochi per il Napoli, è come se giocassi per un piccolo Stato e non devi dimenticarlo. Quest’ anno la corsa allo scudetto è stata importante, ma non siamo riusciti a ottenere i punti che ci servivano per vincerlo. I tifosi erano un po’ dispiaciuti, avremmo voluto regalarglielo. E’ un peccato e fa davvero male. Napoli è come un piccolo paese, i tifosi amano il loro club e i loro colori. Potevamo fare meglio ma siamo contenti per il ritorno in Champions». Parla sempre con il noi, come fanno quelli che di mettersi il proprio presente alle spalle non hanno alcuna intenzione.
Il Mattino
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.