Vidigal: “Anguissa e Fabian, prima del loro infortunio il Napoli aveva grande qualità”

0

Josè Luis Vidigal, ex centrocampista del Napoli, ha parlato oggi a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. “Anguissa e Fabian sono due centrocampisti di altissimo livello, prima del loro infortunio il Napoli aveva grande qualità e Insigne, Osimhen giocavano benissimo anche grazie a loro. D’altra parte gli azzurri erano al primo posto. Peccato, perché tutto è partito da lì, bisogna un po’ capire perché si è scesi in classifica, ora i ragazzi avranno bisogno di forza, in questo periodo si accumulano stanchezza. Sono convinto che anche i tifosi li aiuteranno. Amo Napoli, giocare in quello stadio è fantastico.

Domenica a San Siro sarà molto importante con il Milan, ma se guardo la classifica non siamo lontani dal primo posto. Certo, negli ultimi tre scontri il Napoli ha rimediato un pari e due ko, ma ha comunque solo 13 gol subiti ed è tanta roba nonostante tutto. Ciò significa che il Napoli è coordinato bene, sia in attacco che in difesa, peccato perché i dettagli poi fanno la differenza, si potevano a vere 3, 5 punti in più. La stagione è comunque lunga e per Spalletti sarà importante recuperare tutti.
Barcellona-Napoli è il top, li ho visti da vicino, conosco benissimo questo Barça, che è una cosa con Leo Messi, un’altra senza di lui. Non sarà una passeggiata assolutamente, ma il Napoli se la gioca tutta, soprattutto se recupera tutti. Di sicuro sarò a Napoli, appena posso prendo l’aereo e vengo a godermi quella meravigliosa città, voglio vedere il gigante – il Maradona, ndr – pieno di gente.
La Champions? Alla Juve è andata così così, il Villareal è una squadra forte, da non sottovalutare. Ma se avesse incontrato lo Sporting sarebbe stato forse peggio: non solo perché con le portoghesi i bianconeri hanno sempre fatto fatica, vedi con Benfica e Porto. Lo Sporting, inoltre, è molto preparato, cinico, difensivamente difficile da scardinare, per la Juve sarebbe stata tosta. Peggio è andata all’Inter, perché il Liverpool è un vero squadrone, l’esperienza però mi dice che le gare saranno diverse, bisognerà capire come arrivano le squadre alla doppia sfida”.
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.