EUROPA LEAGUE – Legia Varsavia-Napoli 1-4, i top della squadra azzurra

Il Napoli vince a Varsavia e balza al comando della classifica

0

Il Napoli, con diverse assenze, ha sfidato il Legia Varsavia, per conquistare il primo posto. Eppure i padroni di casa sbloccano la gara, spunto di Mladenovic e tocco da pochi passi di Emreli. Gli azzurri per√≤ hanno l’occasione per pareggiare, ma Zielinski coglie la traversa. La partita si gioca ad una porta sola e anche Elmas va vicino alla rete, ma salva Mitsza. Nella ripresa rigore per i partenopei che trasforma Piotr Zielinski. Il Napoli continua ad attaccare e si procura un altro rigore per fallo su Politano, c’√® il cucchiaio di Mertens. Nel finale arriva le altre reti, Lozano a porta vuota e la giocata da manuale di Ounas, sombrero e palla sotto l’incrocio. Un successo che fa morale in vista anche del campionato dove domenica ci sar√† l’Hellas Verona. Ecco le pagelle della “Pepsi Arena”.

Factory della Comunicazione

Top 

Di Lorenzo 7 – Il terzino destro √® instancabile, gioca con una certa continuit√† e nel primo tempo √® quello che spinge di pi√Ļ. Anche nella ripresa non cambia atteggiamento e gioca fino alla fine dando tutto.

Koulibaly 6,5 –¬†Visto che contro l’Hellas Verona non ci sar√† per squalifica, per√≤ contro il Legia Varsavia si vede che come sempre non cala l’attenzione. Per poco non evita la rete dei polacchi, ma nella ripresa non sbaglia una chiusura.

Juan Jesus 6,5 – Nel match dell’andata non aveva iniziato bene, poi √® andato in crescendo. Stasera invece gioca con sicurezza, un bel lancio dalla met√† campo. Anche nella ripresa davvero attento. Lancia buoni segnali in vista del Verona.

Zanoli 6 –¬†Entra a nove minuti dalla fine il terzino di Carpi ma gioca da veterano. Un paio di azioni in attacco e un dribbling in area di rigore. E’ un ragazzo da seguire anche a livello professionistico.

Anguissa 6,5 –¬†Mezzo voto in meno per la mancata chiusura su Mladenovic, ma poi si rif√† con gli interessi. Non solo corre come sempre, ma cresce alla distanza, dominando il centrocampo. Insuperabile.

Lozano 6,5 –¬†Il primo tempo del messicano, se si esclude uno spunto dove c’√® la traversa di Zielinski, poi va in difficolt√†. Nella ripresa Spalletti lo cambia a sinistra e si trasforma. Difende e scatta come ai bei tempi. Sua la rete a porta vuota. Se prende fiducia diventa un’arma letale.

Zielinski 6 –¬†Come contro la Salernitana, il calciatore polacco , non brilla, anche se √® sfortunato cogliendo la traversa. La sufficienza arriva con il penalty trasformato con forza. L’ex di Udinese ed Empoli pu√≤ fare di pi√Ļ.

Politano 6,5 –¬†L’esterno ex Inter e Sassuolo, entra e cambia il volto del match. Si procura il rigore, scatta davvero con determinazione e gioca con semplicit√†. Ripete la gara vinta al “Maradona”.

Mertens 7 –¬†A Salerno non aveva convinto e pioggia di critiche. Stasera entra in campo e con un piglio diverso. Cucchiaio dal dischetto, una palla geniale dove nasce la rete di Lozano e poi una furia. Rete numero 136 in maglia azzurra, c’√® altro da dire?

Ounas 7 –¬†Oltre un mese e mezzo di stop per il franco-algerino ed aveva voglia di determinare. Entra come spesso si dice spacca la partita. La rete dell’1-4 √® una perla che lascia impietriti i difensori del Legia Varsavia.

Petagna 6,5 –¬†Dopo il match di Salerno aveva bisogno si conferme e cresce alla distanza. Nel primo tempo l’assist per Elmas. Nella ripresa mostra il suo strapotere fisico, vicino alla rete personale e poi l’assist per Lozano. Un jolly in pi√Ļ per Spalletti.

A cura di Alessandro Sacco

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.