RIVIVI IL LIVE – Spalletti: “Nu poco ‘e cazzimma serve, mi incateno per tenere Koulibaly!”

0

Premere f5 per gli aggiornamenti 

22.10 – L’ incontro termina qui, con i protagonisti che cantano con i tifosi… 

Viene chiesto di cantare…Spalletti non si fa pregare e comincia con “Sarò con te, tu non evi mollare…i calciatori lo seguono”

Quale destino per il Napoli? Risponde Spalletti: Uomini forti, destini forti! 

Koulibaly, risponde Spalletti: “Mi incateno se va via!  

Un polacco da consigliare, risponde Zielinski: Ci sono molti calciatori forti nella mia Nazionale, ma lo siamo anche qui a Napoli. Non posso consigliare nessuno, ma credo che anche con questa squadra ci si possa toglier delle soddisfazioni

Il Napoli è forte, ma ne ha consapevolezza? Risponde Spalletti: Un poco ‘e cazzimma l’amma tenè (utilizza il napoletano il mister), io ne ho parlato anche con Zielinski, proprio oggi. In merito alla personalità, è ancora troppo presto per dirlo, ma non è semplice fare andare a braccetto le qualità fisiche con quelle psicologiche. Ma è importante che accada.  

Titolare o riserva, risponde Politano: Bisogna chiedere al mister! Spalletti interviene: Io butto in aria la monetina!

Le assenze presenti e future (Coppa d’Africa) cambieranno il mercato? Risponde Spalletti: Il mercato lo fa Giuntoli, per affrontare le competizioni occorrono circa 20 calciatori più i portieri. Le considerazioni da fare in partenza devono essere oculate.  

Il ruolo che preferisci, risponde Zielinski: Conosco tutti i ruoli del centrocampo, mi sono trovato bene anche da trequartista, così come da mezzala. Ora toccherà al mister dirmi dove giocare. 

Come gestirà i problemi della squadra che arriveranno? Risponde Spalletti: Si gestiscono i problemi come si gestiscono le vittorie. Quando entri dentro a questo lavoro ti trovi ad affrontare queste situazioni, è normale. Sappiamo che non potrà mai andare tutto bene. La sconfitta si analizza e si va subito alla prossima. 

-Un tifoso fa riferimento alle distanze che ci sono sempre tra i calciatori ed i propri supporters. Lombardo risponde menzionando la situazione epidemiologica del Paese. Miste Spalletti ribadisce che il salutare è sempre avvenuto e che ai calciatori non disturba affatto il contatto, il rapporto con i tifosi.  

Situazione Insigne, risponde Spalletti: Il presidente e Lorenzo prima si devono incontrare. Due personalità così spiccate, quando si incontreranno, troveranno sicuramente il punto da cui ripartire. Io sono convinto che avverrà. Non cominciamo a crearci i problemi prima. Poi se ci saranno i problemi, verranno dopo. Io sono ottimista.  

Elmas, le sue caratteristiche, risponde Spalletti: Sa fare troppe cose, forse è questo il problema. E’ senza dubbio un centrocampista e deve essere connesso alla palla, lui lo è. A me piace averlo. Ne sono contento 

Cosa ha portato mister Spalletti? Risponde Politano: Entusiasmo e lavoro, come già avevo visto e vissuto all’ Inter. Sentito Insigne? Lo sento spesso, gli ho fatto i complimenti per l’Europeo.  

Il rapporto con De Laurentiis, risponde Spalletti: Io credo che se si arriva ad avere una visione comune, si arriva a fare migliori risultati. E’ ovvio che più calciatori forti abbiamo, migliori saranno i risultati.   

Quanto è pronto Piotr per essere protagonista? Risponde Zielinski: “Io sono pronto per dare il massimo, perchè il Napoli possa essere protagonista. Spero di poter contribuire con un sempre maggior numero di gol. 

Le partite passano per non ripassare più. Mister Spalletti parla chiaramente di Napoli/Verona. Basta parlarne, abbiamo già dato. Accantoniamola. Il passato è passato. 

La mancanza di pubblico. Risponde Zielinski: Abbiamo sentito la mancanza dei tifosi, noi siamo abituati ad avere il pubblico con noi e speriamo che quest’anno si possa tornare insieme allo stadio  

Quale obiettivo? Risponde Politano: Tutti. Dobbiamo lottare per tutto. Con impegno 

Mancata Champions o mancata partecipazione agli europei, risponde Politano. Arrabbiato per la mancata qualificazione con il Napoli, perchè abbiamo perso tutto per una partita storta, ma il Napoli, quest’anno, si rifarà.

Come ha trovato la squadra? Risponde Spalletti: I ragazzi sono convinti e consapevoli del loro valore, hanno bisogno di sostegno, ma sanno che devono guadagnarselo. Napoli viene definita “pesante” da sopportar, ma non è così. Il fiato sul collo ci serve da stimolo.  

– Spalletti saluta i tifosi e si dice felice di stare in piazza con la gente

21.20 – Politano, Zielinski ed infine Spalletti: arrivano sul palco presentati dal dirigente Lombardo.

21.10 – Si è in attesa dei protagonisti

21.00  – Tempo minaccioso sulla piazza di Dimaro. Si spera che regga e non venga giù l’acquazzone previsto.

Questa sera alle ore 21,15, presso Piazza Madonna della Pace. il tecnico del Napoli, Luciano Spalletti, il centrocampista Piotr Zielinski e l’esterno Matteo Politano, risponderanno le domande dei tifosi. Diversi i temi, dagli allenamenti, alla prossima stagione e sguardo al passato. Ilnapolionline.com vi terrà informati in tempo reale.

Dal nostro inviato da Piazza Madonna della Pace, Alessandro Sacco

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.