Ore 18,00 – Euro 2020: Rep Ceca/Danimarca, le probabili formazioni

0

Kasper Hjulmand non ha niente di profetico, i suoi gesti sono semplici, sembrano telecomandati. Ma gli occhi sono così profondi e liquidi che davvero dentro ci si può specchiare tutta la Danimarca. «Non è possibile guardarsi in giro e non essere motivati. Sono tutti uniti, tutti compatti. Giochiamo, e lo facciamo per il bene di tutto il Paese. Abbiamo due sogni. Vogliamo vincere qualcosa e contribuire a ispirare ed emozionare le persone». Per questo quarto di finale contro la Repubblica Ceca i danesi hanno scomodato i miti e le leggende, i racconti di quella volta che arrivarono in finale e vinsero. Era il 1992. E dunque non c’è solo il nome di Eriksen a motivare la gente danese, questa nazionale è spinta da qualcosa in più, di più grande, di irrazionale. «Possiamo sentire l’energia da tutta la Danimarca, i giovani e i vecchi, tutti, e ci fornisce le motivazione. Abbiamo un’enorme fame interiore. Tutta la squadra ce l’ha».  

Fonte e grafico CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.