Rientro Osimhen: protocollo rigido dopo un trauma cranico

0

Lo spavento è stato notevole, ma fortunatamente l’allarme è rientrato. Ed Osimhen, dopo aver trascorso una notte presso l’ ospedale Papa Giovanni di Bergamo, ieri mattina è stato dimesso ed ha fatto ritorno a Napoli. Il centravanti, durante Atalanta Napoli, dopo aver battuto la testa sul terreno di gioco, aveva perso conoscenza e subito un trauma cranico. Ora è in buone condizioni, ma il suo stato dovrà essere certificato anche dopo un’accurata visita neurologica a cui si sottoporrà alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Difficile al momento parlare di rientro in campo. Il protocollo, nel mondo professionistico, in casi some questo è molto rigido: impone un periodo di osservazione che va da un paio di giorni fino a un mese di stop. Repubblica afferma che in casa Napoli filtra ottimismo dopo l’esecuzione dei vari esami, ma si attendono i risultati dei controlli previsti per oggi che daranno un quadro completo sulle condizioni di Osimhen.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.