Pistocchi: “Maradona era un leader, ad oggi non vedo nessuno come lui”

Ed aggiunge: "Rigore? Per me è inesistente, contatto minimo."

0
A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista.
“Nel Napoli la possibilità è cambiare giocatori, non allenatore. Io sarei preoccupatissimo se il Napoli non facesse un tiro in porta. I calciatori o sono bravi o non lo sono. Dopo Cagliari lo erano, dopo ieri si dice che non hanno la testa. Secondo me non è così, possiamo discutere sulla qualità del gioco, certe sbandate si vedevano anche con Sarri.
La squadra deve migliorare con la continuità, c’è un’altalena di risultati incredibile, tante palle gol sbagliate, errori sottoporta. Da quando non c’è più Osimhen queste situazioni si ripetono, con lui il Napoli aveva più fiducia. Però ripeto, se non vedessi la prestazione mi farei delle domande che ora non mi faccio.
Nei momenti di difficoltà i giocatori sono aiutati dal gioco, che dà certezze anche quando la situazione sembra difficile. Gattuso deve lavorare su questo. Errori come quelli di Maksimovic non si possono vedere.
Rigore? Per me è inesistente, contatto minimo. Il campionato è ancora apertissimo, sono tutte lì. Bisogna quindi migliorare sotto il piano della prestazione collettiva, il gioco deve crescere. La fase offensiva il Napoli la fa bene, meno quella difensiva, troppi errori. L’allenatore deve dare gioco e mentalità. Ma se uno nasce rotondo non può diventare quadrato.
Maradona era un leader ma nel Napoli non c’è neanche lontanamente un giocatore così oggi”.

 

Fonte: Radio Marte 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.