Bergonzi: “Il primo giallo su Bakayoko non c’è, per Ibra poteva starci il rosso. Elezioni AIA? Ecco chi sarebbe stato l’uomo perfetto…”

0
A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show Mauro Bergonzi ex arbitro: “Valeri? Il primo cartellino a Bakayoko non c’è, un errore che è pesato tanto sulla partita. Ha sbagliato la valutazione dell’impatto. Espulsione Ibra? Dal campo, dopo la consultazione del Var, lo avranno ritenuto involontario. Ibra è un giocatore duro, ma corretto: interpretando, credo si possa dire che se c’è vigoria sproporzionata è rosso. È una vigoria proporzionata nell’episodio, ma ha rischiato di mettere a rischio l’incolumità di Koulibaly. Se mostrava il rosso, poteva starci. È una situazione che è interpretabile. Arbitraggio di Valeri? Mi piace sempre, arbitro severo. Sbaglia come tutti, ma con personalità. Arbitro con gli attributi. Ibra mette il petto su Koulibaly: è extraterrestre! Elezioni AIA, voteresti Nicchi? Mi interessa venisse fuori una persona che salvaguardasse eticamente gli arbitri di A e ci fosse un presidente che tirasse fuori i giovani dai vivai. Credo che Gianluca Rocchi potrà essere il vero artefice della rivoluzione nel mondo arbitrale. Rocchi è intelligente, capace e sa dove bisogna lavorare. Non si candiderà questa volta, ma spero che in futuro possa essere lui il Presidente Aia”.
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.