Liga: L’Atletico vola in vetta, pokerissimo del Barça ma si fa male Ansu Fati

0

Ore 14:00

Huesca-Eibar                  1-1 Burgos 8E) 38′, Mir (H) 67′

Ore 16:15

Barcellona-Betis             5-2 Dembele (BA) 22′, Sanabria (BE) 45’+2′, Griezmann (BA) 49′, Messi (BA) rig. 61′ 82′, Moròn (BE) 73′, Pedri (BA) 90′

Ore 18:30

Siviglia-Osasuna             1-0 Ocampos (S) rig. 59′

Ore 21:00

Atletico Madrid-Cadice 4-0 Felix (A) 8′ 90′, M. Llorente (A) 22′, L. Suarez (A) 53′

 

Huesca-Eibar. Dopo una lunga fase di studio la prima occasione arriva al 27′ col missile di Mir Vicente sul quale Dmitrovic si supera in volo, nel finale di tempo Burgos porta in vantaggio l’Eibar sfruttando un batti e ribatti così al duplice fischio si va a riposo con gli ospiti in vantaggio. Nella seconda frazione arriva il pareggio dell’Huesca con l’incornata di Mir Vicente sul perfetto cross di Pedro Lopez, nel finale id tempo nessuna delle due squadre riesce a siglare il goal vittoria così al triplice fischio la sfida termina in parità.

 

Barcellona-Betis. La sfida si sblocca al minuto 22 col bellissimo mancino sotto l’incrocio di Dembele. Al 32′ l’arbitro assegna un rigore al Barça ma Griezmann si lascia ipnotizzare da Claudio Bravo. Nel finale di tempo arriva il pareggio biancoverde con Sanabria che entra in area e solo davanti al portiere non sbaglia chiudendo i primi 45 minuti sull’1-1. Nella ripresa entra Messi al posto di Ansu Fati, rottura del menisco interno del ginocchio sinistro per il baby fenomeno. Al 49′ Griezmann riscatta l’errore dal dischetto riportando in vantaggio i culé con un facile tap-in sull’assist di Jordi Alba, al 61′ altro rigore per i blaugrana ma stavolta calcia Messi che col mancino non sbaglia per il tris catalano. Al 73′ Loren Moròn accorcia le distanze sfruttando una ripartenza a campo aperto, all’82’ Messi realizza la doppietta personale per il poker barcelonista con un siluro nel sette. Nel finale c’è gloria anche per Pedri che solo davanti al portiere non perdona per il definitivo 5-2.

 

Siviglia-Osasuna. Sin dalle prime battute entrambe le squadre faticano a rendersi pericolose, il primo brivido arriva al 24′ col colpo di testa di Budimir a lato di un soffio. Al 35′ Jony lascia partire un missile mancino dalla media distanza sul fondo di pochissimo, nel finale di tempo la sfida non si sblocca così al duplice fischio si va a riposo a reti inviolate. Nei secondi 45 minuti arriva il vantaggio siviglista col calcio di rigore trasformato da Ocampos che insacca sotto la traversa. Col passare dei minuti la reazione dell’Osasuna non arriva così al triplice fischio i padroni di casa conquistano la vittoria.

 

Atletico Madrid-Cadice. La prima occasione arriva all’8′ col preciso colpo di testa di Joao Felix sul cross di Marcos Llorente per l’1-0 madrileno. Al 22′ è proprio il 14 colchonero a raddoppiare le marcature con un rasoterra a fil di palo. Al 33′ Saùl Niguez sigla il tris ma la rete del centrocampista di casa viene annullata per offside, nel finale di tempo non arriva la reazione del Cadice così al duplice fischio si va a riposo sul 2-0 per i ragazzi di Simeone. Nella ripresa Luis Suarez realizza il tris per l’Atletico dopo una bella azione personale. Al 77′ Joao Felix cerca la doppietta con un tiro a giro a lato non id molto. Nel finale Joao Felix cala il poker sfruttando l’assist di Correa così al triplice fischio Simeone aggancia la Real Soicedad in testa.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre scese in campo

Atletico Madrid 17**-Real Sociedad 17-Real Madrid 16*-Villarreal 15-Cadice 14-Granada 14*-Betis 12Barcellona 11**-Getafe 11-Elche 11**-Siviglia 10**-Osasuna 10*-Athletic Bilbao 9*-Eibar 9-Valencia 8-Alavés 8-Celta Vigo 7Huesca 6-Levante 5*-Valladolid 3

*Una gara da recuperare

**Due gare in meno

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.