Serie B: Vince la Salernitana, si sblocca il Boa col Monza ma non basta

0

Ore 14:00

Monza-Chievo 1-2 Boateng (M) rig. 29′, Djordjevic (C) 49′ 64′

Pordenone-Reggina 2-2 Liotti (R) 13′, Diaw (P) 49′, Ciurria (P) 69′, Folorunsho (R) 90′

Salernitana-Ascoli 1-0 A. Anderson (S) 87′

SPAL-Vicenza 3-2 Dalmonte (V) 21′, Murgia (S) 38′, Meggiorini (V) 50′, Valoti (S) 60′, Castro (S) rig. 90′

Monza-Chievo. Dopo una lunga fase di studio il primo brivido arriva al 27′ quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore ai padroni di casa, dal dischetto parte Boateng che segna col destro. Nel finale di tempo Barillà riceve il secondo giallo lasciando il Monza in 10 ma al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 per il padroni di casa. Nella ripresa si scatena il Chievo con la doppietta di Djordjevic che sfrutta due mischie in area per capovolgere il match in favore dei clivensi, nel finale di tempo ristabilita la parità numerica col rosso sventolato in faccia a Viviani così al triplice fischio il Chievo si aggiudica il match.

Pordenone-Reggina. Al 13′ calabresi in vantaggio col piattone mancino di Liotti, i ritmi di gara sono veramente bassi e nessuna delle due squadre riesce a creare pericoli. Nel finale di tempo Denis si presenta in area e calcia ma Perisan salva i suoi chiudendo i primi 45 minuti. Nella seconda frazione arriva il pareggio neroverde col bellissimo destro a giro di Diaw a seguito di un’azione personale. Al 69′ il Pordenone completa la rimonta con la sassata da fuori area di Ciurria. Nel finale la Reggina arriva al pareggio col tiro da fuori di Folorunsho dopo una deviazione per il 2-2 che chiude definitivamente la contesa.

Salernitana-Ascoli. Primo brivido al 20′ con Tutino che serve Djuric sul secondo palo ma la punta di casa arriva con un attimo di ritardo. Al 26′ ancora Tutino pericoloso con un tiro su un pallone vagante ma la sfera termina contro il palo dopo una leggera deviazione. Nel finale di tempo la sfida non si sblocca così al duplice fischio si va a riposo senza reti. Nei secondi 45 minuti Kragl calcia direttamente su punizione sfiorando il legno, al 47′ Schiavone lascia partire un missile che si schianta contro la traversa. Al 66′ Kragl calcia dalla bandierina trovando Tupta che al volo col mancino impegna Belec, nel finale i campani sbloccano il punteggio col destro dal limite di André Anderson per l’1-0 che regala i 3 punti ai salernitani.

SPAL-Vicenza. Al 12′ Gori entra in area e dopo aver scartato il portiere avversario calcia a botta sicura contro il palo, al 21′ Vicenza in vantaggio col sinistro dal limite di Dalmonte. Nel finale di tempo arriva il pareggio spallino con Murgia che ribadisce in rete dopo la traversa colpita n precedenza da Dickmann chiudendo la prima frazione. Nel secondo tempo nuovo vantaggio biancorosso con Meggiorini che servito in area da Dalmonte non perdona. Al 60′ altro pareggio ferrarese con l’incornata vincente di Valoti sul cross di Dickmann. Nel finale l’arbitro assegna un penalty alla SPAL che lo specialista Castro trasforma regalando i 3 punti ai biancazzurri.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre scese in campo

Empoli 13Salernitana 11-Cittadella 10*-Chievo 10-Venezia 7*-Frosinone 7-Reggina 7-SPAL 6-Lecce 5-Reggiana 4*-Cosenza 4-Brescia 4-Pordenone 4-Ascoli 4Monza 3*-Cremonese 3-Entella 3*-Pisa 3-Vicenza 2*-Pescara 1

*Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.