Il Napoli è la squadra che prende meno tiri in porta della Serie A

0

Se Juve, Inter, Lazio e la stessa Atalanta, ovvero le squadre che hanno raggiunto la Champions nella scorsa stagione, lamentano difficoltà proprio nella casella delle reti subite. Il positivo score azzurro si riassume in due dati: nelle tre gare disputate, sono:

  • 8.3 i tiri subiti dal Napoli a gara, nessuno ne ha subiti meno in media.
  • Sono, invece, 21.3 i contrasti completati per match, anche in questo caso nessuna delle altre squadre della serie A ha mostrato maggiore capacità di impatto, anche fisico, sugli avversari.

Uno dei due terzini, Hysaj, gioca, di fatto, con un baricentro quasi allineato a quello dei due centrali, rispettando una consegna che consente a Koulibaly di poter guidare la difesa (e prendersi la libertà di qualche inserimento) e a Manolas di fungere da marcatore puro, sfruttando la velocità che ha a disposizione per anticipare – come è successo con l’Atalanta – i palloni a Gomez ed Ilicic, prima che gli stessi diventassero rifornimenti pericolosi. Con questo tipo di sistema, la compatibilità, apparsa complessa in più di una circostanza nel finale di scorsa stagione tra il senegalese e il greco, non diventa solo possibile.

Ma rappresenta uno dei principali punti di forza del sistema di Gattuso. Non è un caso, poi, che sia stato Di Lorenzo l’uomo che, anche contro i nerazzurri, abbia completato più contrasti: il tecnico guarda al terzino destro come un potenziale centrale e gli affida il compito di accettare l’uno contro uno (con Gosens prima, con Lammers poi) con risultati lusinghieri, visto che il terzino ex Empoli ha vinto l’89% dei duelli difensivi. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.