Serie B – Poker della Salernitana, pareggio pirotecnico tra Pordenone e SPAL

0

Ore 14:00

Cosenza-Cittadella  1-1 Rosafio (CI) 7′, Carretta (CO) 18′

Cremonese-Venezia 0-0

Pordenone-SPAL     3-3 Diaw (P) 5′ rig. 90′, Barison (P) 18′, Castro (S) 29′, Strefezza (S) 46′, Paloschi (S) 52′

Reggiana-Chievo     0-1 Garritano (C) 25′

Salernitana-Pisa      4-1 Tutino (S) 27′ 63′, Kupisz (S) 57′ 71′, Marconi (P) rig. 81′

Cosenza-Cittadella. La sfida si sblocca al 7′ col missile sotto l’incrocio di Rosafio dall’interno dell’area, il pareggio rossoblu arriva al 18′ col tocco sotto di Carretta che beffa il portiere avversario dopo un’indecisione difensiva. Nel finale di tempo Tsadjout calcia a botta sicura ma Falcone con i piedi salva sulla linea chiudendo il primo tempo sull’1-1. Nella ripresa Carretta cerca la doppietta personale dall’interno dell’area ma Adorini in ripiegamento difensivo salva i suoi, nel finale nessuna delle due squadre riesce a siglare il goal-vittoria così al triplice fischio la sfida del San Vito si chiude sull’1-1.

Cremonese-Venezia. Dopo un’iniziale fase di studio la prima occasione arriva al minuto 24 col tocco sotto misura di Forte ma Alfonso si dimostra provvidenziale, al 35′ Ceravolo ci prova con una rovesciata ma Lezzerini in volo devia chiudendo i primi 45 minuti a reti inviolate. Nella seconda frazione Johnsen cerca gloria personale da fuori ma Alfonso in tuffo respinge, al 60′ Modolo ci prova in acrobazia mancando lo specchio di un soffio. Nel finale nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il punteggio così al triplice fischio la sfida termina 0-0.

Pordenone-SPAL. Dopo appena 5 minuti Diaw sblocca l’incontro depositando in rete la sfera dopo aver superato in velocità due avversari, al 18′ arriva il raddoppio del Pordenone con l’incornata di Barison sul corner battuto da Calò. Al 30′ Castro accorcia le distanze da pochi passi chiudendo il primo tempo sul 2-1 neroverde. Nel secondi 45 minuti arriva il pareggio spallino col destro dal limite di Strefezza, al 52′ la SPAL completa la rimonta col tap-in ravvicinato di Paloschi sugli sviluppi di un piazzato. Al 79′ Calò entra in area e calcia cercando il pareggio ma la sfera termina a lato di un niente. Nel finale di direttore di gara assegna un penalty ai padroni di casa che Diaw trasforma per il definitivo 3-3 che chiude il match.

Reggiana-Chievo. Primo brivido al 6′ col destro dal limite di Canotto bloccato in due tempi da Cerofolini, al 25′ arriva il vantaggio clivense col tap-in di Garritano dopo la traversa colpita di testa da Fabbro. Nel finale di tempo Viviani entra in area e calcia col destro ma Cerofolini si supera in tuffo chiudendo il primo tempo sull’1-0 ospite. Nella ripresa Canotto riceve palla da Garritano ma incredibilmente manca la porta di testa da due passi. Al 61′ Lunetta cerca il pareggio con un’incornata sotto misura ma Semper devia in corner. Nel finale non arriva la reazione della Reggiana così al triplice fischio il Chievo conquista la vittoria.

Salernitana-Pisa. Lunga fase di studio tra le due squadre col primo brivido al 25′ col destro di Gucher respinto a mano aperta da Belec, passano 2 minuti e Tutino sblocca il match rimanendo freddo a tu per tu con Perilli così al duplice fischio si va a riposo col vantaggio campano: Nei secondi 45 minuti Kupisz firma il raddoppio salernitano con un missile sotto al sette, al 63′ arriva il tris con la doppietta di Tutino grazie a un tocco dall’interno dell’area piccola. Al 71′ Kupisz firma anche lui la personale doppietta calciando dall’interno dell’area per il poker campano. All’81’ l’arbitro assegna un rigore al Pisa che Marconi trasforma per il 4-1 che chiude la contesa. 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Salernitana 7-Cittadella 7-Reggina 5-Empoli 4-Reggiana 4Brescia 4Chievo 4Lecce 4-Venezia 4-Frosinone 3-Pordenone 3SPAL 3Cosenza 3-Monza 2*-Cremonese 2-Entella 2-Pisa 2-Vicenza 1*-Ascoli 1-Pescara 1

*Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.