Napoli: La bozza del ricorso è pronta già da un po’

0

Il pool coordinato dall’avvocato Mattia Grassani, il legale incaricato dal club azzurro, lavora senza sosta alla stesura definitiva del ricorso. La bozza è pronta da un bel po’, già da prima della decisione del Giudice sportivo, ma considerando che nulla dovrà essere lasciato al caso, i tecnici continuano a vagliare ogni singolo aspetto. Di tempo per depositare ce n’è in abbondanza, del resto: venti giorni dalla pubblicazione del dispositivo e cinque per il reclamo.

Per quel che riguarda la tesi difensiva, oltre al filo conduttore del rispetto dell’obbligo di isolamento per l’intero Gruppo squadra dopo la positività di Zielinski, Costi ed Elmas imposto dall’Asl, il Napoli sosterrà di aver provato ad ottenere dall’Autorità sanitaria il placet per raggiungere Torino fino alla mattina di domenica, giorno della partita. Agli atti potrebbero finire anche i video della rifinitura del sabato, di certo non una sgambata, e altri elementi (tamponi prenotati per la mattina della partita presso uno studio torinese; pullman del club già in Piemonte; bagagli già sul charter prima dello stop). F. Mandarini (CdS)

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.