Anselmo Robbiati, ex giocatore del Napoli: “Il Napoli non ha nulla da invidiare alle big, a livello di rosa”

"Può sicuramente dar fastidio al Barcellona"

0
A “Si gonfia la rete”, Anselmo Robbiati, ex giocatore del Napoli: “Ricordo dell’esperienza a Napoli? Un bel ricordo. Perché poi andammo in Serie A. Sicuramente le aspettative nei miei confronti erano diverse. La mia non fu una stagione esaltante. Ma fu colmata dalla vittoria del campionato. Che era la cosa più importante in quella stagione. Io feci 27 partite. Sicuramente non all’altezza del mio passato. Le occasioni le ho avute, però. Magari ci sono stagioni che partono male. E quindi è così. Ci fu un momento in cui ebbi una condizione ottimale, facendo anche ottime gare. Ma sicuramente le aspettative erano diverse. Quello, per il Napoli, era un periodo molto pesante Era un continuo cambiare proprietà. Da Ferlaino a Corbelli. Fino a Naldi. Ed al fallimento. Infine, una ripartenza degna per la piazza. Complimenti a De Laurentiis. Che è riuscito a far risalire il Napoli. Barcellona? Sfida aperta. Loro hanno quel punto in più, per via del pareggio fuori casa. La gara però è aperta a ogni risultato. Il Napoli non ha nulla da invidiare alle big, a livello di rosa. Può sicuramente dar fastidio al Barcellona. Il pareggio con la Fiorentina al Camp Nou? Io giocai tutta la partita. Era una squadra fortissima. C’erano Ronaldo, Figo e Guardiola. Oltre ad altri grandissimi giocatori. Noi facemmo una grandissima partita. Si sbagliò poco. E si portò via un grandissimo pareggio. Poi peccato per il ritorno. Perdemmo 0-2. E non andammo in finale. Un consiglio ai calciatori del Napoli? Difficile. Perché si gioca in una situazione completamente diversa dal normale. Senza pubblico, dopo tanti mesi fermi. Secondo me bisognerà avere pazienza. E non avere fretta di andare subito a cercare la vittoria. La squadra è forte in ripartenza. Servono calma e fiducia, per ribaltare il risultato. Seguire le orme di Sarri da allenatore? Io ho allenato poco. Mi piace vedere qualcuno che propone il bel calcio. E lui a Napoli ha veramente proposto un livello di calcio altissimo. Specie nell’ultimo anno“.
Fonte: Radio Marte
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.