Serie B – Cosenza Show al Castellani: Riaperto il discorso salvezza

0

Ore 21:00

Benevento-Chievo          0-1 Garritano (C) 10′

Cittadella-Venezia         1-0 Proia (C) 93′

Crotone-Frosinone        1-0 Gomelt (C) 80′

Empoli-Cosenza             1-5 Bittante (C) 5′, Riviere (C) 12′ 80′, Carretta (C) 32′, Baez (C) 63′, La Mantia (E) 67′

Juve Stabia-Cremonese 1-2 Ciofani (C) 9′ 85′, Rossi (J) 95′

Perugia-Trapani             1-2 Grillo (T) 23′, Falcinelli (P) 26′, Luperini (T) 92′

Pescara-Livorno             1-0 Maniero (P) 52′

Pisa-Ascoli                       1-0 Siega (P) 45′

Pordenone-Salernitana  1-1 Burrai (P) rig. 18′, Di Tacchio (S) rig. 26′

Spezia-Entella                 0-0

Benevento-Chievo. Il primo brivido arriva all’8′ col palo colpito da Ceter con una girata dal cuore dell’area, passano 2 minuti e Garritano sblocca il punteggio con un facile tap-in sul traversone di Ceter. Al 24′ Maggio serve Moncini che in estirada cerca il pareggio ma Semper in tuffo respinge con la punta delle dita, al 32′ Djordjevic aggancia in area e calcia id potenza a lato di un soffio così al duplice fischio si va a riposo col vantaggio clivense. Nella ripresa Insigne cerca il sinistro a giro dal vertice dell’area ma la sfera termina sul fondo non di molto, nel finale non arriva il pareggio sannita così al triplice fischio il Chievo sbanca il Vigorito.

Cittadella-Venezia. Prima occasione al 9′ col tiro a botta sicura di Vita salvato sulla linea da Ceccaroni, al 15′ Mora serve Proia che di testa sfiora il palo. Col passare dei minuti i ritmi calano con entrambe le squadre che faticano a rendersi pericolose, al 37′ Rosafio calcia a giro mancando il bersaglio di poco così al duplice fischio squadre a riposo senza reti. Nella seconda frazione Rosafio calcia al volo a lato di pochissimo dopo una deviazione, al 71′ Maleh cerca il goal da due passi ma Paleari si dimostra provvidenziale. Nel finale il Citta sblocca il punteggio con perfetto colpo di testa di Proia per l’1-0 che chiude definitivamente la sfida.

Crotone-Frosinone. Primo brivido al 15′ con la rete di Molina annullata per un fallo in area di Simy, i rossoblu amministrano il possesso palla mentre i ciociari faticano a rendersi pericolosi. Al 39′ Molina lascia partire una sassata dai 30 metri alta di poco così al termine del primo tempo si va negli spogliatoi a rei inviolate. Nei secondi 45 minuti Ariaudo si libera in area e colpisce la sfera di testa mancando il bersaglio di poco, i calabresi alzano il ritmo alla ricerca del vantaggio e all’80’ Gomelt sblocca il punteggio con una precisa rasoiata per il definitivo 1-0 pitagorico.

Empoli-Cosenza. La sfida del Castellani si sblocca al 5′ col tocco vincente di Bittante sul cross di Carretta, al 12′ arriva il raddoppio dei Lupi con Riviere dopo un perfetto inserimento in area. Al 28′ Riviere cerca la doppietta di testa ma Brignoli sventa la minaccia con un super intervento, passano 4 minuti e arriva il tris cosentino di Carretta con uno splendido mancino a giro che chiude i primi 45 minuti sul 3-0 calabrese. Nella ripresa ancora Riviere al tiro da ottima posizione ma Brignoli respinge in volo nuovamente, al 63′ arriva il poker rossoblu col bellissimo tiro di Baez che si insacca a fil di palo. Passano 4 minuti e l’Empoli prova a rendere meno amara la sconfitta con la rete di La Mantia, all’80’ Riviere sigla la personale doppietta con una precisa incornata per il definitivo 5-1 calabrese.

Juve Stabia-Cremonese. Gli ospiti si portano in vantaggio al 9′ con Daniel Ciofani che di testa insacca sul cross da corner di Castagnetti, i campani attaccano alla ricerca del pareggio mentre i grigiorossi rischiano poco. Al 36′ Di Mariano calcia a giro col destro sfiorando il palo così al duplice fischio squadre a riposo con gli ospiti in vantaggio. Nel secondo tempo Claiton di testa cerca il raddoppio ma Provedel blocca la sfera, al 67′ Addae dall’interno dell’area calcia di potenza trovando pronto alla respinta Ravaglia. Nel finale arriva il raddoppio grigiorosso con la doppietta di Ciofani che solo davanti a Provedel non perdona, nel recupero la Juve Stabia accorcia le distanze con Rossi ma al triplice fischio la Cremonese si aggiudica la sfida.

Perugia-Trapani. I padroni di casa sfiorano il vantaggio col tiro ravvicinato di Falcinelli respinto col corpo da Grillo, al 23′ siciliani in vantaggio col missile mancino di Grillo dalla trequarti. Passano 3 minuti e Falcinelli pareggia i conti sugli sviluppi di un piazzato battuto da Dragomir. Al 36′ Kupisz calcia dal limite col mancino ma Vicario respinge chiudendo il primo tempo in parità. Nel secondo tempo sugli sviluppi di un corner Pettinari incorna dal cuore dell’area mandando la sfera sopra la traversa di poco. Al 73′ Melchiorri serve Kouan all’altezza del dischetto che si divora il vantaggio. Nel finale il Trapani si riporta in vantaggio con Luperini con l’aiuto del palo per il definitivo 2-1 ospite.

Pescara-Livorno. Primo brivido al 16′ col tiro al volo da fuori di Trovato sul quale Fiorillo si dimostra provvidenziale. Passano 3 minuti e Clemenza calcia a giro col mancino a lato di pochissimo. Nel finale di tempo Haoudi lascia partire un missile a lato di poco dopo una deviazione così al duplice fischio si va a riposo in parità. Nella seconda frazione arriva il vantaggio del Delfino col tap-in di Maniero che sfrutta l’assist di Pucciarelli, i ritmi si abbassano col passare dei minuti con tanti errori. Nel finale non arriva la reazione livornese così al triplice fischio il Delfino conquista la vittoria.

Pisa-Ascoli. La prima emozione arriva al 14′ con la rasoiata di Sernicola a lato di poco sugli sviluppi di un angolo. Al 26′ Soddimo crossa per Pinato che in spaccata cerca il goal ma Leali evita guai seri. Nel finale di tempo arriva il vantaggio nerazzurro col destro secco dal limite di Seiga sugli sviluppi di un corner chiudendo i primi 45 minuti sull’1-0 toscano. Nella ripresa l’Ascoli cerca il pareggio col sinistro di controbalzo di Trotta a lato di un soffio. Al 60′ Lisi arriva al limite e calcia sul secondo palo mancando il bersaglio non di molto. Al 75′ Scamacca di testa dall’interno dell’area piccola manca il bersaglio così al triplice fischio il Pisa si aggiudica la sfida.

Pordenone-Salernitana. La prima occasione dell’incontro arriva all’8′ col tiro dai 20 metri di Ciurria respinto in volo da Micai, al 18′ i padroni di casa sbloccano il punteggio col calcio di rigore trasformato da Burrai. Al 26′ l’arbitro assegna un rigore anche ai campani che Di Tacchio realizza spiazzando Di Gregorio. Al 35′ Herteaux cerca l’angolino di testa ma Di Gregorio devia in corner chiudendo la prima frazione in parità. Nel secondo tempo Capezzi cerca gloria personale trovando però Di Gregorio pronto alla parata. Al 75′ Giannetti cerca l’acrobazia mandando la sfera sopra la traversa. All’83’ Semenzato calcia dal limite trovando Vannucchi pronto a respingere così al triplice fischio la sfida termina 1-1.

Spezia-Entella. La prima occasione arriva al 16′ con la splendida rovesciata di Morra respinta dal volo plastico di Scuffet. Al 35′ Mora cerca la conclusione col sinistro ma Chiosa si oppone col corpo dall’interno dell’area. Nel finale di tempo Bartolomei calcia al volo ma Contini in volo respinge in calcio d’angolo chiudendo i primi 45 minuti a reti bianche. Nella seconda frazione Mazzitelli controlla la sfera e calcia a giro sfiorando la traversa. Al 74′ Bartolomei vede e serve N’Zola che da distanza ravvicinata calcia sul fondo di pochissimo. Nel finale la sfida non si sblocca così al triplice fischio la sfida si chiude senza goal.

Classifica

Benevento 83-Crotone 68-Spezia 58-Pordenone 57-Cittadella 55-Chievo 53-Frosinone 53-Pisa 53-Salernitana 52-Empoli 51-Entella 48-Cremonese 48-Venezia 47-Ascoli 46-Perugia 45-Pescara 45-Cosenza 43-Juve Stabia 41-Trapani 41-Livorno 21

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.