Napoli/Roma al microscopio: falli, palloni, gol e assist degli azzurri

0

Non poteva che finire con un successo del Napoli. Perché gli azzurri mettono in un angolo la Roma, la costringono a difendere con costanza, con Mkhitaryan che parte spesso da mezzala e Kluivert fa da spalla a Dzeko: la difesa con cinque uomini della Roma a volte pare una specie di catenaccio dove nel primo tempo è solo uno straordinario Pau Lopez a evitare la capitolazione. Nella ripresa il ritmo diventa tambureggiante, il Napoli cerca combinazioni veloci, è più fresco: quando la Roma riparte, in verticale, lo fa in maniera costantemente pericolosa. Decide alla fine una magia di Insigne.Ma il risultato è giusto. Come l’aggancio alla Roma in classifica

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.