Sostituzioni – La regola 3: cinque cambi, in un caso anche sei

0

In attesa che le linee guida e le nuove interpretazioni a quelle che possono essere chiamate «infrazioni Covid-19» vengano ufficializzate e messe nero su bianco, è praticamente (semi) ufficiale l’introduzione della modifica della Regola 3 («I calciatori») che avrà, come già detto altre volte, carattere temporaneo. Non era scontato. Prima di tutto perché, dopo l’approvazione da parte dell’Ifab, su suggerimento della Fifa, le stesse organizzazioni calcistiche mondiali avevano specificato come fosse a discrezione degli organizzatori delle competizioni applicare o meno questo «emendamento» a tempo. Secondo perché non c’era certezza della ripartenza del campionato in Italia. Adesso che tutto sembra andare nel verso giusto, anche questa modifica verrà codificata e trasferita agli arbitri. Nel dettaglio: ogni squadra è autorizzata a effettuare cinque sostituzioni, avrà tre possibilità di farlo (si possono continuare a fare cambi durante l’intervallo) e se le due squadre ne effettuano una contemporaneamente, ne sarà comunque tolta una per squadra. Nel caso di supplementari (Coppa Italia?), è possibile portarsi le “opportunità” non usufruite durante i 90’. E se il regolamento della competizione prevede una sostituzione aggiuntiva nei supplementari, ecco che il totale dei cambi sale a 6. Ifab e Fifa raccomandano anche l’uso di pause e di “cooling break” per dissetarsi e rinfrescarsi. Fonte: CdS

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.