Inzaghi: “Nel calcio non ci siamo solo noi, ci lavorano 200 mila persone”

0
IL 18 SI RIPRENDE

A meno di sorprese, comunque, il 18 anche il Benevento riprenderà gli allenamenti al “Vigorito” e all’Antistadio Imbriani. Lo scorso 4 maggio la società ha deciso di non aprire i suoi impianti per gli allenamenti individuali, tranne che per situazioni eccezionali, come quella di Luca Antei, alle prese col recupero fisico e reduce dal grave infortunio ai legamenti crociati. Si comincerà a piccoli passi dividendo il gruppo in piccoli plotoni. «Noi del calcio – dice Inzaghi abbiamo il dovere di provare a tornare a giocare. Bisogna trovare la soluzione migliore, se poi non ci saranno i presupposti ce ne faremo una ragione. Ma nel calcio non ci siamo solo noi, ci lavorano 200 mila persone ed è la terza azienda nazionale: dunque proviamoci, penso possa essere un bel messaggio anche per il Paese».

IL FUTURO

Insieme a Foggia, Superpippo ha già gettato le basi per la A: «Lo sappiamo tutti che c’è una bella differenza con il torneo cadetto. Noi abbiamo la fortuna di avere già una base importante, formata da società, staff tecnico e i giocatori di quest’anno. Ma per la A serviranno rinforzi importanti e su questo Foggia sa cosa fare». Tra i tanti nomi circolati per potenziare l’attacco, c’è quello di Simone Zaza, ex Juve ora al Torino. Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.