La Starza si difende: “Fra uomini, quante volte si fanno queste cazz… al telefono?”

0
LA DIFESA

Montato lo scandalo, i due hanno tentato di difendersi. «È un burlesqueha spiegato La Starza -. Purtroppo è stata una cazz… mia. Andrea mi viene dietro e mi dice: ‘è carina?’, fa una mezza risata. Ma, fra uomini, quante volte si fanno queste cazz… al telefono?».

«Gli ho detto: ‘ti faccio un regalo, mi hai dato prima una notizia: ti faccio incontrare una ragazza a Latina per un week-end’. Mi sono sparato una cosa che non ero nemmeno in grado di fare. Sono stato un cogl.. Ma non c’è irregolarità, mi ha dato notizia di una cosa decisa», conclude. Insomma, roba da uomini come si diceva. Del resto la «cosa era decisa».

Montemurro da parte sua si è dimesso. Ma poi, visto che in Italia le poltrone non si abbandonano facilmente, è spuntato il cavillo. Montemurro si è cancellato da Facebook e ha mandato una lettera a Cosimo Sibilia, presidente della Lega Dilettanti. Che da parte sua ha giustamente chiamato in causa la Procura Federale.

L’inghippo è nel fatto che Montemurro ha messo nelle mani del direttivo il suo mandato. Perché diventino dimissioni vere e proprie, però, servono le dimissioni della maggioranza dell’organismo. Se il Consiglio della Divisione di Calcio a 5 si dimettesse, Sibilia potrebbe commissariare la Divisione. Tenuto conto che Montemurro è delegato Uefa nel quadriennio 2019-2023 e consigliere federale in quota Lega Dilettanti. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.