Allan, il top player che è diventato panchinaro. L’ addio col Napoli molto vicino

0

Il calcio è da sempre lotta tra speranze che spingono e glorie che resistono. Ecco, ovvio che ora Allan è uno di quelli che con l’arrivo di Demme e Lobotka si ritrova senza la certezza di un posto da titolare. Cosa a cui non era certo abituato. E che non deve essere facile da mandare giù. Chissà se il ritorno a fine mese della famiglia dal Brasile gli farà tornare il sorriso. Di certo, il muso lungo di Allan degli ultimi tempi non è sfuggito a tanti: è uno dei senatori e questa invasione di giovani proprio nel settore del campo dove gioca lui non gli deve essere andata a genio. Come le scelte di Gattuso: ma il brasiliano deve darsi da fare perché quel posto che prima era una sicurezza ora non lo è più. E sgomitare per giocare, non deve essere facile da mandare giù per uno che, appena 12 mesi fa, aveva ottenuto l’offerta monstre di 6 milioni di euro d’ingaggio dal Psg. Acqua passata? Forse non del tutto. Nel cassetto di Allan è custodito quel malessere per la trattativa coi francesi che non è mai decollata. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com